Salotto cittadino

La piccola della gamma Picasso si appresta a debuttare negli showroom Citroen. Attesa sul mercato dopo la sua presentazione al pubblico avvenuta al Salone di Parigi, questa piccola Monovolume, diretta concorrente di vetture come la Lancia Musa e la Opel Meriva presenta sia nella linea e che nella conformazione dell'abitacolo tutta l'originalità che da sempre contraddistingue il Marchio del Double Chevron.

LINEE TONDE E SQUADRATE

Compatta con 4,08 m di lunghezza, 1,73 m di larghezza e 1,62 m di altezza, la C3 Picasso ha un aspetto decisamente particolare. Contraddistinta da tratti tesi ed arrotondati che ne caratterizzano il design, presenta un frontale decisamente corto in cui spiccano i gruppi ottici anteriori che si prolungano verso i parafanghi. La fiancata, tipica delle tutto-spazio, termina in maniera verticale, mentre la parte posteriore si distingue per via dei gruppi ottici integrati nella carrozzeria che contornano il lunotto.

ABITACOLO DI CATEGORIA SUPERIORE

Le linee esterne conducono ad uno spazio interno generoso che avvolge con grande luminosità gli occupanti. Il parabrezza, che riprende lo stile di quello della C4 Picasso, le superfici vetrate della fiancata, e il lunotto posteriore creano una luce interna che rende più vivibile l'abitacolo. Grazie ai sedili della seconda fila completamente ripiegabili e scorrevoli in modo indipendente per 150 mm si può modulare la superficie interna in base alle necessità più disparate e è possibile creare un vano di carico unico che arriva dietro i sedili anteriori. A richiesta inoltre, si può avere il tetto panoramico e il Pack Voyage che consente di trasportare carichi ingombranti in lunghezza (fino a 2,41 metri) come gli sci e di ripiegare anche lo schienale del sedile passeggero. La capienza "di serie" del bagagliaio dichiarata a 500 litri è in ogni caso già ai vertici della categoria. Come si conviene ad ogni monovolume che si rispetti, l'abitacolo è disseminato di vani porta oggetti fra cui spicca un cassettino di fronte al passeggero in grado di ospitare e mantenere refrigerata una bottiglia da 1,5 litri.

I MOTORI

La C3 Picasso è disponibile dal lancio con quattro le motorizzazioni , due a benzina e due a gasolio. Le prime sono identificate dalla sigla VTi ed hanno una cilindrata di 1,4 litri e 1,6 litri per una potenza di 95 CV e 120 CV, mentre le altre sono le conosciute HDi, contraddistinte da una cilindrata di 1560 cm3 e una potenza di 90 CV e 110 CV. Abbinate ad un cambio manuale a 5 marce, queste unità propulsive sono le stesse che da tempo equipaggiano altri modelli del Gruppo PSA Peugeot-Citroen e la MINI della BMW. Tra loro la più sportiva è senza dubbio la 1.6 da 120 CV, anche se la 1.6 HDi da 110 CV, in grado di raggiungere con l'overboost una coppia di 260 Nm, rappresenta il miglior compromesso tra vivacità di marcia ed economia d'esercizio.

VERSIONI E PREZZI

Sono tre gli allestimenti disponibili per la C3 Picasso: Ideal, Perfect ed Exclusive Style. Il primo, ovvero la versione base, nonostante sia completo dei sistemi di sicurezza attiva come l'ESP, il ripartitore elettronico della frenata e l'aiuto alle frenate d'emergenza, necessita di essere arricchita con altri accessori ormai indispensabili come il climatizzatore. Le altre invece hanno un equipaggiamento più completo che prevede il Pack Sicurezza (comprensivo di airbag a tendina, laterali e regolatore con limitatore di velocità) e il climatizzatore (manuale nelle versioni Perfect e automatico sulle Exclusive Style). L'autoradio con MP3, comandi al volante e presa jack vicino al cambio è di serie solamente sulla Exclusive Style. I prezzi della nuova multispazio di Casa Citroen spaziano dai 14.650 euro della 1.4 VTi Ideal ai 20.750 euro della 1.6 Hdi 110 CV FAP Airdream Exclusive Style.

Citroen C3 Picasso




La nuova piccola monovolume francese stupisce per l'ampio spazio a bordo.

Citroen C3 Picasso