risparmiare con brio

La gamma di Ford Fiesta e Ford Fusion si arricchisce di un nuovo propulsore a gasolio di 1.6 litri che si affianca all'attuale turbodiesel Duratorq 1.4.

Ideale per chi vuole unire ai consumi contenuti prestazioni comunque brillanti, anche quest'ultima unità nasce dalla sinergia progettuale Ford-PSA (Peugeot e Citroen) e si avvale di una costruzione leggera, interamente in lega d'alluminio. L'iniezione del diesel è common rail di terza generazione ad alta pressione, con doppio albero a camme e un comando elettronico "drive-by-wire" dell'acceleratore.
Rispetto alla versione di cilindrata inferiore, il 1.6 TDCi offre più potenza e maggiore coppia. 90 sono infatti i CV sviluppati a 4000 giri/min mentre 204 sono i Nm di coppia dichiarati dalla Casa a partire da 1750 giri/min. Sulla carta si tratta indubbiamente di un motore estremamente flessibile ed elastico.

I consumi teorici si mantengono molto contenuti ed in combinato valgono 4,5 litri per 100 km (nel caso della Fiesta). Quanto al rispetto della normativa anti inquinamento, l'omologazione è già EURO 4.

Il nuovo motore sarà disponibile su Fiesta tre e cinque porte, su Fusion e su Fiesta Sport a partire dalla fine ottobre.

Fotogallery: Ford Fiesta e Fusion 1.6 TDCi