elettrico leggero

Anche Volvo si sta interessando alla mobilità sostenibile e le ricerche svedesi, indirizzate nello sviluppo del motore elettrico, sono sfociate recentemente nel prototipo sperimentale 3CC.

Difficile inquadrarla. La descrizione che piu’ le si addice è quella di un modello a metà strada tra una coupé e una station wagon, tra l’altro molto aggressivo nell’aspetto. Vale pero’ il detto che l’abito non fa il monaco, visto che le prestazioni non sono propriamente da urlo: la velocità massima raggiungibile è di soli 135 km/h mentre l’accelerazione da 0 a 100 km/h necessita di 10 secondi, ma solo grazie al peso piuma del corpo vettura. Il tutto, è doveroso ricordarlo, senza emettere alcun rumore e alcuna emissione inquinante.

3CC è piuttosto compatta e misura 3,89 metri di lunghezza, 1,62 di larghezza e 1,32 di altezza. L’abitacolo, come diretta conseguenza della forma affusolata della carrozzeria, è di tipo 2+1, ovvero pensato per tre persone grazie ad una configurazione piuttosto inedita del sedile posteriore. E questa configurazione, a detta degli uomini Volvo è in grado di assicurare spazio e convivialità agli occupanti.

L’originalità del design si traduce anche nel taglio molto particolare delle portiere e per il loro meccanismo di apertura, anch’esso elettrico. Tornando agli interni, all’insegna del futuristico è la plancia, in grado di scorrere in avanti insieme alla pedaliera. Un sistema di sedili basculanti permette ovviamente di accedere all’unico posto posteriore mentre a livello di ergonomia segnaliamo come curiosita che i comandi della strumentazione sono stati sostituiti da un sensore di prossimità: è sufficiente avvicinare il dito a una distanza di 5 mm per regolare illuminazione, climatizzazione e impianto audio...

Come detto il peso di 3CC è molto contenuto e questo grazie al massiccio impiego di materiale leggeri e resistenti allo stesso tempo. La struttura del modello è in acciaio, ma la carrozzeria è costruita appunto in fibra di carbonio. Anche la plancia è realizzata in materiali compositi disposti a sandwich per assicurare la massima rigidità.

Il motore è alimentato da pile al litio che offrono un’autonomia massima di circa 300 km. Naturalmente in condizioni d’uso "normali". Frenando, il 20% dell’energia sviluppata puo’ essere riutilizzata grazie ad un sistema di recupero. Fra le altre caratteristiche tecniche, 3CC è mossa da una trazione anteriore ed è equipaggiata da un doppia sospensione anteriore e posteriore di tipo triangolare, con ammortizzatori regolabili. Quanto alla gommatura, si parla di Michelin Pilot Sport 215/45 ZR18, generalmente utilizzati per le auto da corsa.

Fotogallery: Volvo 3CC