Sportiva, stile Terzo Millennio

Il tempo delle "piccole bombe" (o delle "bare viaggianti", come qualcuno amava definirle) è finito da un pezzo. Lentamente, gli anni Novanta dello scorso Secolo hanno rubato spazio a questa categoria di veicoli, fino a farla scomparire del tutto. Non che, attualmente, non ci siano piccole sportive, anzi, ma la vecchia filosofia "poca spesa, tanta resa" non abita più qui. I motori vicini alla fatidica soglia del litro e mezzo, capaci di lanciare un'utilitaria ben oltre il muro dei "duecento", regalando sensazioni da cardiopalma, ma anche tanti rischi, sono condannati a vivere nei ricordi dei ventenni degli anni Ottanta. Oggi la musica è cambiata molto e l'ultima piccola sportiva in ordine di tempo, lo conferma pienamente: la Fiesta ST.

Innanzitutto, "ST" sta per "Sport Technologies", ed è il marchio che identificherà tutte le sportive della casa di Colonia, relegando la vecchia cara sigla RS a versioni più estreme.
La Fiesta ST si presenta con un look grintoso, ma ben lontano da utilizzare vistose appendici. Una griglia anteriore di maggiori dimensioni, discrete minigonne e uno spoiler, la cui presenza è realmente dettata da esigenze aerodinamiche, completano il quadro estetico, condito da quattro bei cerchi in lega con diametro di 16" o 17" che sfoggiano pneumatici Pirelli PZero. All'interno, nuovi sedili anatomici con rivestimento misto pelle/tessuto ricordano agli occupanti di viaggiare su una Fiesta particolare. Altri interventi marginali hanno interessato la grafica della strumentazione, con fondo nero, e alcuni dettagli di finitura.

Il vano motore di questa particolare versione dell'utilitaria tedesca ospita il grande quattro cilindri di 1999 cc, alimentato a benzina, che ha esordito sulla Mondeo ed la motorizzazione di punta della gamma Focus.
Realizzato completamente in alluminio, in questa veste il due litri Duratec usufruisce di un nuovo sistema di aspirazione, a geometri a variabile, che permette di migliorarne il rendimento. Rispetto all'unità montata sulla Focus (145 cv a 6000 rpm e 180 Nm di coppia massima), questa versione presenta numerose varianti relativa al posizionamento degli organi accessori ed installato con un inclinazione di 6° all'indietro, tutti interventi necessari per adattarlo al vano motore della piccola di Casa; eroga 150 cv a 6000 giri e 190 Nm di coppia massima. Quest'ultima è disponibile al 90% già a partire da 1350 giri e, tra i 2200 e i 6150 rpm, quindi 150 giri oltre il regime di potenza massima, sono disponibili oltre il 90 % dei 190 Nm. Il tutto si traduce essenzialmente in una curva di erogazione eccezionalmente piatta e regolare fino ai regimi più alti. In altri termini: grande elasticità.
I dati cronometrici sono di buon livello, ma allineati alla concorrenza e non eccezionali, soprattutto in rapporto alla cilindrata e alla potenza del motore, se rapportate al corpo vettura. La piccola Fiesta ST raggiunge i 208 km orari di velocità massima è accelera da 0 a 100 km/h in 8,4 secondi. Ovviamente, dove la Fiesta ST mostra prevedibilmente muscoli, è sulle performance relative all'elasticità, con 11.2 secondi nel passaggi da 80 a 120 orari.
Il propulsore usufruisce di un cambio Durashift manuale a cinque marce, dalla rapportatura e dai leveraggi studiat ad hoc, di un nuovo impianto di scarico, con catalizzatore dalla ridotta contropressione, e di un telaio opportunamente rinvigorito.

Testata dal Team Ford RS nei più famosi circuiti tedeschi, la telaistica della Fiesta ST utilizza molle dalla maggiore rigidità, accoppiate ad ammortizzatori e sospensioni dalla geometria ridisegnata, il tutto per esaltare un piacere di guida su cui incidono anche uno sterzo più diretto, dotato di convergenza anteriore ridotta.
È la prassi, ormai, che una nuova vettura, di qualunque segmento, non debba lesinare mai in sicurezza e la nuova versione sportiva della gamma Fiesta prevede quattro freni a disco con ABS, con dischi e pastiglie anteriori mutuati direttamente dalla Focus ST170, e un ESP che opera in concomitanza con il sistema antibloccaggio e col controllo della trazione, per conferire il miglior compromesso tra sicurezza e piacere di guida.
Il tempo delle "bare viaggianti" è proprio finito...

Fotogallery: Ford Fiesta ST