Quinta generazione

Ecco a voi la nuova Serie 3, svelata in tutto il suo "splendore". Dopo mesi di indiscrezioni, deplian rubati e voci di corridoio piu' o meno veritiere, Bmw si è decisa a diffondere le prime informazioni sulla quinta generazione della sua attesissima media. I tanti e troppi rumors circolati sulla rete internet e quindi sulle riviste specializzate, hanno probabilmente indotto i vertici della Casa bavarese a soddisfare in anticipo le curiosità della folta schiera di automobilisti, appassionati e addetti ai lavori. Ma per la presentazione vera e propria bisognerà pazientare fino al prossimo Salone di Ginevra 2005.

L'auto è tutta nuova, a cominciare dal design che riprende e corregge, in chiave meno azzardata, il piu' recente corso stilistico Bmw firmato dall'ormai "celeberrimo" - per quanto ha fatto discutere! - Chris Bangle. Un po' di Z4, un po' di serie 1 e un po' di Serie 5, con un risultato di insieme dinamico ed elegante. Elementi caratteristici sono gli sbalzi corti, l'abitacolo arretrato e il cofano lungo. Una configurazione squisitamente bavarese che ha tra l'altro consentito di rispettare il fatidico 50:50 nella ripartizione delle masse.
Le dimensioni esterne sono poi aumentate in tutte le direzioni: è piu' lunga di 49 mm, piu' larga di 78 e piu' alta di 6 (4.520/1.817/1.421).

Ma la nuova Serie 3 è soprattutto bella dentro, grazie ad un importante rinnovamento della meccanica e alle soluzioni tecniche di alto livello.
Le motorizzazioni saranno inizialmente quattro. Il top di gamma che equipaggerà la 330i, è un sei cilindri di 3 litri a benzina caratterizzato da un basamento in magnesio ultra leggero. Rispetto all'attuale generazione, la potenza cresce a ben 258 cavalli con una coppia massima di 300 Nm costante tra i 2500 e i 4000 giri. Come novità si segnala l'adozione del VALVETRONIC, sistema che in funzione della posizione del pedale dell'acceleratore varia progressivamente la durata di apertura e l'alzata delle valvole di aspirazione. Come prestazioni la Casa dichiara una velocità massima di 250 km/h e 6,3 secondi per scattare da 0 a 100 km/h. Il consumo in ciclo combinato si attesta sugli 8,3 km/l.
Scendendo di cilindrata ci sarà il 325i, unità altrettanto generosa in termini di potenza e prestazioni. I cavalli sono in questo caso 218 per una velocità massima di 245 km/h e 7,1 secondi per l'accelerazione 0-100. Il consumo medio è di 8,3 l/100 km.
L'offerta dei ciclo 8 si concluderà con la 320i. Anche quest'unità adotta la tecnologia VALVETRONIC ed eroga 150 cavalli a 6.200 giri. Buone le prestazioni dichiarate, con una velocità massima di 220 km/h e un'accelerazione da 0 a 100 km/h di 9 secondi netti. 7,4 sono invece i litri necessari per percorrere 100 km.
Per quanto riguarda l'offerta a gasolio, al momento del lancio ci sarà solo il moderno 320d, recentemente presentato sulla Serie 1. Già a norma Euro4 eroga ben 163 cavalli e una coppia massima di 340 Nm a 2000 giri. Davvero contenuti i consumi sulla carta, pari a 5,7 litri per 100 km. Quanto a prestazioni, la velocità massima è di 225 km/h a fronte di 8,3 secondi per raggiungere con partenza da fermo i 100 km/h.
Per tutte e quattro le motorizzazioni menzionate la trasmissione di serie sarà manuale a sei rapporti. A richiesta ci sarà naturalmente anche un automatico sempre a sei velocità.

I rinnovati cuori propulsivi saranno assecondati da una carrozzeria alleggerita e da una scocca irrigidita del 25%. All'anteriore c'è un nuovo asse a doppio snodo in alluminio, progettato ad hoc per la Serie 3 che dovrebbe ottimizzare la stabilità di traiettoria e ridurre la rumorosità da rotolamento. Optional è poi disponibile lo sterzo attivo, che varia il livello di progressione secondo la velocità. Fra le dotazioni di sicurezza è previsto il controllo di stabilità DSC di ultima generazione che comprende nuove funzionalità, come l'asciugamento dei dischi dei freni o l'avvicinamento delle pastiglie dei freni ai rispettivi dischi in previsione di un'imminente frenata.
Fra gli optional ci sono i fari bi-xeno, disponibili anche con sistema di orientamento adattativo in curva e i pneumatici runflat che, in caso di foratura, consentono di procedere per altri 250 km ad un velocità massima di 80 km/h.

L'abitacolo segue la tradizione stilistica Bmw, o meglio quella innaugurata dall'ultima Serie 5. La plancia è infatti dominata da una palpebra centrale che racchiude il display del sistema di navigazione abbinabile al controllo integrato della strumentazione di bordo iDrive; la relativa manopola di controllo è collocata sul tunnel centrale.
Ma la lista degli sfizi tecnologici prosegue ed è lunga e variegata. Fra i tanti citiamo il "Comfort access", per accedere all'abitacolo senza chiave, il GPS basato su DVD e il sistema Hi-Fi Logic7 con diffusione surround...

Fotogallery: Nuova Bmw Serie 3