si allarga anche la gamma...

Che l'Hummer fosse un veicolo creato per un target limitato di utenti, era chiaro fin dall'inizio. Che, di conseguenza, il mercato per questa vettura fosse limitato, è altrettanto palese. Nonostante tutto, però, la General Motors ha creduto fortemente in questo brand, applicandolo sulla sua SUV che si chiama H2. Ma le possibilità del mercato sono state sopravvalutate e l'Hummer H2, dopo il "boom" fisiologico dei primi tempi (il cosiddetto "effetto novità") ha subito una sensibile contrazione delle ordinazioni. La Casa madre, risponde a questo calo delle vendite, moltiplicando le versioni e aspirando ad un allargamento del target: con queste premesse esordisce sul mercato del Vecchio Continente, l'Hummer H2 SUT.

Con un allestimento molto più "utility" rispetto alla versione già nota, la H2 SUT si contraddistingue per il grande vano di carico posteriore, che la rende a tutti gli effetti un grosso pick-up, e per il tetto in tela apribile, che lascia scoperta la totalità dell'abitacolo. Ferme restando le caratteristiche estetiche e di abitabilità della H2, la versione SUT ci guadagna tantissimo in versatilità, con il vano di carico ampliabile fino a ridosso dei posti anteriori, dopo aver abbattuto la sponda e la panchetta posteriori. In questo modo si crea un vano di carico di ben 120x180 cm, che permette di caricare praticamente di tutto, con il solo limite, artificioso, del peso. Per poter essere omologato come autoveicolo, e quindi essere condotto con la semplice patente B, la portata massima ammissibile a bordo è stata ridotta fino a scendere, a pieno carico, sotto la soglia dei 35 quintali. L'Hummer, infatti, ha una tara in ordine di marcia di 3909 kg e una portata utile limitata ad appena 586 kg che, sommate, fanno esattamente 3495 kg, 5 chili sotto il limite.

Gli allestimenti previsti sono due, entrambi dotati di interni in pelle - di qualità differente - e sedili a regolazione elettrica. L'allestimenti più ricco, prevede pelle traforata sulle maniglie, sul cruscotto e sulla console centrale. Inoltre sono previsti anche inserti in alluminio. Il propulsore è lo stesso ottovù 6 litri della famiglia Vortec, con 321 cv, installato sulla versione SUV. Identici anche lo schema di trazione, integrale a gestione elettronica, e le prestazioni, con un consumo che, nelle condizioni più gravose, sfiora i 4 km/litro.

Fotogallery: Hummer H2 SUT