Mercedes Classe M

Dopo aver dato il via nel 1997, con il suo design "fresco", al profondo rinnovamento stilistico che ha interessato i prodotti della Stella, la Classe M Mercedes Benz, non si limita ad un semplice restyling, ma cambia decisamente; nella speranza di bissare il successo della prima serie, venduta in tutto il mondo in 620.000 esemplari.

Con un incremento dimensionale di 15 cm in lunghezza e 7 in larghezza, a fronte di un abbassamento della altezza totale contenuto in 9 mm (il passo è cresciuto di 9.5 cm); la nuova M sfoggia un profilo muscoloso, piacevolmente dinamico e sportivo. Caratteristica la forma, possente, dei due passaruota dei quali, quello posteriore, trae idealmente origine dalla nervatura, con taglio a cuneo, che parte dalle portiere anteriori e ospita il profilo paracolpi. Caratterizzante anche il taglio delle luci laterali. Il cristallo della porta posteriore, caratterizzato da un netto taglio diagonale, e il profilo della terza luce, che si rifà all'omologo della precedente versione, ne completano il quadro estetico. Ne vien fuori una vettura, come detto, piacevole e dinamica, ma che ha perso qualcosa quanto ad originalità. La nuova classe M mostra analogie, in qualche particolare, con alcune SUV prodotte dalla General Motors, vedi Saturn VUE o Saab 9-7x, con il rischio che tutto ciò possa ledere all'immagine esclusiva del modello.
Dove, invece, il family feeling non è stato intaccato, è sicuramente nell'impostazione del frontale e della coda, dove gli stilemi del Marchio, seppur evoluti, sono rimasti fedeli alla "tradizione".

L'abitacolo mostra decisi passi avanti rispetto alla precedente versione.
Il design è "in bilico" tra il classico e lo sportiveggiante, è la parte da leone, nella percezione dell'impostazione estetica, la fanno i rivestimenti. Pelli e plastiche scure, e finiture satinate, trasformano la plancia della Classe M nel cockpit di una vettura sportiva, complici anche il quadro strumenti (con indicatori separati e annegati in stile "sportiva di razza"), le bocchette d'aerazione circolari e la grande consolle centrale, che sfuma in un tunnel caratterizzato da due grandi maniglie d'appiglio... nel caso in fuoristrada ce ne fosse bisogno... La stessa plancia, se ordinata con rivestimenti chiari, magari in due tonalità, e finiture in radica, assume caratteristiche inconfondibilmente Mercedes, e non scontenterà neanche lo zoccolo duro degli appassionati della Casa di Stoccarda.
Tra i gadget, spiccano il clima automatico, il Parktronik e il sistema infotelematico Comand APS con funzione di navigatore satellitare, hi-fi e lettore DVD.

Quattro le motorizzazioni disponibili: i due V6 a gasolio (ML 280 e 320 CDI) hanno livelli di potenza e coppia pari rispettivamente a 190 cv/440 Nm e 224 cv/510 Nm; mentre i due propulsori a benzina hanno frazionamento a sei e otto clindri "a vù" (ML 350 e 500), ed erogano 272 e 306 cv. Globalmente, a parità di motorizzazione, c'è stato un incremento in termini di erogazione, rispetto alla precedente versione, pari a circa il 38%. Trasmissione automatica di tipo 7-G Tronic, trazione integrale con differenziali a controllo elettronico 4-ETS e sospensioni AIR-MATIC, rendono questa nuova SUV un autentico concentrato di tecnologia, a cui va ad aggiungersi la sofisticata dotazione apparati dediti alla sicurezza.

Oltre ai controlli ormai standard su tutti i veicoli di elevata caratura progettuale (e non solo), la Classe M può sfoggiare i fari bi-Xenon con funzione di assistenza alla svolta e il raffinato sistema PRE-SAFE, gia patrimonio della berlina CLS, che "sente" l'approssimarsi di una situazione critica, e provvede a creare le condizioni affinché i sistemi di ritenuta passivi (pretensionatori ed air-bag) possano agire con la massima efficacia: in caso di manovre d'emergenza, dovute all'approssimarsi di un incidente, sedili e cristalli vengono gestiti automaticamente dal sistema, che li posiziona in modo da ridurre al massimo i danni sugli occupanti. Nel caso in cui l'emergenza cessi, e la marcia della vettura torna regolare, le regolazioni tornano com'erano impostate precedentemente. La potremo ammirare nei saloni europei, a partire dal prossimo anno.

Fotogallery: Mercedes Classe M