Il ritorno di Frankenstein

Gemballa, dopo la Tornado 750, torna sul tema "Porsche Cayenne" con una creazione a dir poco esasperata che ha reso praticamente irriconoscibile il SUV tedesco ribattezzato Gemballa Tornado GTS.

Partendo dalla Cayenne GTS, il preparatore teutonico ha completamente stravolto la linea ideata dalla Porsche con un completo bodykit aerodinamico che ha interessato circa il 70% della vettura. Anche gli interni sono stati modificati con l'introduzione di una nuova plancia obliqua realizzata completamente in carbonio e quattro sedili singoli avvolgenti in pelle e alcantara.

Meccanicamente la Tornado GTS, grazie all'adozione di due turbocompressori e di una nuova centralina ECU, sviluppa una potenza di 750 CV e un incredibile coppia massima di 1050 Nm, in grado di far superare a questo enorme "pachiderma" abbondantemente i 300 km/h e di toccare da fermo i 100 km/h in soli 4 secondi. Queste prestazioni sono state rese possibili anche alla grazie alla nuova aerodinamica e all'inedito assetto che ha notevolmente avvicinato la vettura al suolo, oltre all'adozione di pneumatici ad alte prestazioni accoppiati a cerchi in lega fucinati "GT SPORT" da 22 pollici da cui s'intravedono i nuovi freni da 415 mm e 380 mm.

Porsche Cayenne "Tornado GTS" by Gemballa