limousine da corsa

I numeri parlano da soli. 557 cavalli di potenza, 5 secondi per accelerare da zero a cento e ben 305 km/h di velocità massima. Prestazioni da supercar ottenibili comodamente viaggiando in quattro o in cinque persone con tanto di bagagli. Questa è la nuova Bentley Continental Flying Spur, praticamente un limousine da corsa.

La combinazione eccezionale fra lusso e prestazioni viene rispettata alla lettera, oggi come nel 1952 quando c’era la Continental Type-R da cui derivo’ nel 1957 l’originale Continental Flying Spur.

La Flying Spur dei tempi moderni è stata concepita sulla base della Continental GT presentata meno di due anni fa. Il progetto per queste due vetture era stato lanciato simultaneamente nel 1999 sotto l’egida Volkswagen, neo acquirente dello storico marchio britannico. Un’eleganza sobria, forse un po’ teutonica, con pochissimi riferimenti alla potenza della meccanica. Uno di questi, doveroso per tradizione, è naturalmente la calandra a nido d’ape.
L’impronta stilistica è quella della coupé, naturalmente corretta in lunghezza, nell’andamento del padiglione e nel numero delle portiere.

Il bello di queste auto sono pero’ gli interni, e il facoltoso cliente di una Flying Spur potrà scegliere fra una configurazione a quattro posti (comodissimi), con consolle centrale fra i due sedili posteriori per il controllo delle regolazioni elettriche, e una configurazione a cinque posti (altrettanto comodi) con una soluzione tradizionale di divano posteriore unico. Tutto è rivestito da pregevole pelle disponibile in 11 tipologie, e rifinito con un’immancabile quanto abbondante boiserie. Le tradizioni artigiali inglesi si uniscono alle ultime tecnologie disponibili sul mercato dell’auto, e col patrocinio tedesco non poteva mancare un impianto di intrattenimento multimediale, un sistema di climatizzazione a quattro zone con settaggi individuali e un sistema di comunicazione integrato che comprende navigatore satellitare e telefono con vivavoce.

Le prestazioni anticipate in numeri, sono consentite da un possente V12 biturbo di 6.0 litri di cilindrata, motore accoppiato ad una trasmissione automatica della ZF a sei rapporti con comandi Tiptronic al volante. Quel che ci vuole perché si possa divertire anche Ambrogio...
Tenuta, stabilità e confort sono affidate, oltre che alla scocca rigidissima, ad un sistema di sospensioni pneumatiche, mentre la notevole cavalleria viene a scaricata a terra da tutte e quattro le ruote, grazie alla trazione integrale.

La nuova Continental Fyling Spur si affiancherà all’omonima Coupé GT a partire dalla primavera 2005, ma è bene precisare precisare che non sostituirà l’Arnage, l’unica limousine su misura interamente assemblata a mano. Emblematiche le parole dello stesso presidente Bentley che ha dichiarato che dal momento della commercializzazione, in una grande capitale sarà anche possibile incrociare piu’ volte al mese una Flying Spur, ma solo pochi fortunati riusciranno a vedere un Arnage nell’arco di un intero anno...

Fotogallery: Bentley Continental Flying Spur