Mercedes Classe B

Con il passare del tempo, le case automobilistiche mettono sempre più in secondo piano "la tradizione" per piegarsi alle logiche di un mercato talmente esigente che quasi non sa più cosa vuole.
Solo pochi anni fa, quando si ipotizzava una Mercedes da posizionare sotto la Classe C, era logico pensare ad una berlina due volumi e mezzo o, al limite, due volumi, con vaghi richiami al dinamismo e alla sportività: una fusione tra la tradizione del Marchio e le caratteristiche tipiche del segmento delle compatte. Eravamo a metà degli anni Novanta.

Nel 2005, invece, a Ginevra, nello stand Mercedes, non incontreremo nulla del genere: vedremo una nuova monovolume.
Poco più grande della Classe A, ma dotata dei medesimi stilemi: linea a cuneo, passaruota muscolosi e "musetto" aggressivo. Sarà il nuovo "Sport Tourer" compatto della Stella, sarà la nuova Mercedes Classe B.

A quanto pare, a Stoccarda hanno deciso di "saggiare" un sotto-segmento ancora non molto conosciuto, ma che - dati di gradimento alla mano - sembra essere promettente.
Potremmo definire questa nuova Sport Tourer come un'intelligente evoluzione delle station wagon comuni. Intelligente poiché in essa sono state concentrate numerosissime innovazioni di sicuro interesse.
Prima fra tutti, la volumetria, o meglio, il modo in cui il suo sfruttamento è stato ottimizzato. La grande versatilità dell'abitacolo e il generoso spazio a disposizione degli occupanti, sia anteriori sia posteriori, derivano da un collocamento degli organi meccanici particolarmente efficace che, considerando una lunghezza totale del corpo vettura di soli 4270 mm, ha reso la Classe B compatta, ma assai generosa.
Grande versatilità, non significa solo spazio per pilota e passeggeri ma anche notevole capacità di carico: a seconda della posizione del divano posteriore, si hanno ottengono da 544 a 2.245 litri di capienza utile.
Gradevole la plancia, pulita e lineare, ispirata a quella della Classe A, soprattutto nella zona della console. Forse, volendo muovere una piccola critica, solo il design del volante, troppo tormentato, sembra non essere particolarmente intonato al contesto.

Per quel che concerne i propulsori, troviamo proposte interessanti, sia con alimentazione a gasolio sia a benzina, con potenze comprese tra 95 Cv e 193 Cv.
Al vertice della gamma c'è il Turbo da ben 193 Cv che equipaggia la B200 Turbo. E' un due litri 4 cilindri che, grazie alla turbina ed all'ausilio dell'intercooler, offre una possente coppia di 280 Nm ad appena 1.800 giri/minuto, sufficienti per uno scatto da 0 a 100 in 7.6 secondi e per raggiungere una velocità massima di 225 km/h.
Sul versante dei CDI, troviamo invece due proposte che già abbiamo avuto modo di conoscere sulla Classe A: la B180 e la B200 CDI. Quest'ultima in particolare brilla per prestazioni e consumi contenuti. Con i suoi 140 Cv, raggiunge i 100 km/h in 9.6 secondi, sfiorando i 200 orari di velocità massima, con consumi si attestano a circa 5.6 litri/100 km nel percorso combinato.
Tutti i motori sono, ovviamente, Euro 4 e per le B200 Turbo, B180 CDI e B200 CDI, la trasmissione si affida ad un rapido 6 rapporti manuale o al nuovissimo cambio a variazione continua, denominato Autotronic.

Dopo la parentesi meccanica, rivolgiamo le nostre attenzioni alla sicurezza.
Oltre ai consueti accessori atti ad incrementare la sicurezza attiva e passiva, troviamo una interessante innovazione che andrà ad integrare le fila dei sistemi che collaborano con l'ESP, di serie. Denominato Steer Control, questo innovativo sistema agisce sullo sterzo con l'obbiettivo di facilitare le manovre di emergenza, come ad esempio una improvvisa perdita di aderenza o un brusco cambio di direzione a velocità anche sostenuta.

La qualità della vita di bordo come è facile immaginare quando si parla di Mercedes può essere ampiamente arricchita una una lunghissima lista di optional, come, ad esempio, il nuovo sistema di controllo totalmente automatico del clima, denominato Thermotronic o i fari bi-xeno per una perfetta visuale notturna.

Dopo l'incontro ginevrino, è prevedibile che per la prossima Estate potremmo già vedere la nuova Classe B presso la rete vendita della Casa tedesca.

Fotogallery: Mercedes Classe B