Mercedes Classe R

Che i prototipi GST, esposti agli ultimi saloni, prefigurassero la Classe R era cosa nota. Adesso, oltre che nota, è anche conclamata: il New York International Auto Show ha dato ufficialmente i natali alla Mercedes Benz Classe R

Rispetto agli ultimi prototipi esposti, la Classe R ha ben poche differenze e tutte marginali, limitate all'aspetto di alcuni particolari. Quella che può definirsi la prima monovolume "seria" Mercedes, dopo le piccole Classe A e B e le Viano e Classe V, derivate da veicoli commerciali, è soprattutto grande. Con oltre 5 metri di lunghezza, è destinata ad imporsi nel segmento, grazie anche a motorizzazioni di pregio. I tre propulsori disponibili all'esordio, sono tutti plurifrazionati con disposizione dei cilindri a V.
Si parte dalla R 320CDI, con il V6 turbodiesel ad iniezione diretta da 224 cv, con ben 510 Nm di coppia disponibili ad appena 1600 giri e relativamente parco nei consumi. In posizione intermedia troviamo la R 350, forte di un altro V6, questa volta a benzina, da 272 cv, capace di lanciare la grossa monovolume tedesca a 100 all'ora in poco più di otto secondi. Il vertice della gamma R è costituito dal V8 da 5 litri, che equipaggia la R 500, un "mostro" da 240 km/h, a cui sono sufficienti meno di sette secondi per toccare i 100 orari. Per tutte, trazione di tipo 4ETS e cambio robotizzato a sette rapporti, 7G-TRONIC; il tutto mentre il corpo vettura è retto da sospensioni ad aria AIRMATIC (optional).

Insomma, caratteristiche meccaniche di pregio, cui fanno da cornice un abitacolo enorme, dagli allestimenti ricchissimi e particolarmente "godibili", grazie anche al tetto in cristallo che conferisce un'insolita luminosità.

La plancia è praticamente la stessa dei prototipi, valida sotto il profilo ergonomico, ma poco incline a rispettare il "family feeling" di Casa. Insomma, un bel cruscotto, senza dubbio, ma se si coprisse il logo sul volante, si faticherebbe a riconoscere di essere a bordo di una Mercedes. Questo, ovviamente, se non calcoliamo i materiali utilizzati: Alcantara, pelle e radica, profuse al punto giusto, conferiscono calore e ricchezza all'abitacolo. Il piacere di essere a bordo è amplificato dal climatizzatore multi-zona che, in opzione può essere dotato di plancia di comando per i posti posteriori, seconda fila di sedili, e addirittura in un ulteriore step, regalare il miglior benessere anche a chi siede in terza fila. Attingendo alla ricchissima lista degli optional, si può ottenere il Comand-APS, il raffinato sistema infotelematico di bordo, disponibile anche con impianto sorround. Ovviamente, chi vuole, può anche liberarsi dell'incombenza delle chiavi della macchina, grazie al sistema key-less.

Di pregio la cura riservata alla sicurezza. Oltre alle grandi ruote, che hanno anche una valenza estetica, ritroviamo per la sicurezza attiva, i fari adattivi bi-xeno e un raffinato sistema di controllo della stabilità. La sicurezza passiva è garantita da airbag intelligenti, frontali, laterali e a tendina, su cui vigila il sistema Pre-Safe, ormai presente su gran parte della gamma Mercedes, che permette di sfruttare al meglio l'efficacia dei sistemi di ritenuta.

Fotogallery: Mercedes Classe R