cavalleria a stelle e striscie

Il magico firmamento dei SUV ad alte prestazioni si arricchirà a breve di un'altra stella, alternativa tutta americana alle blasonatissime Porsche Cayenne, Bmw X5 e Mercedes ML AMG. La proposta è firmata Jeep e consiste nella nuova versione sportiva della Grand Cherokee, la SRT8...

Il cuore propulsivo è il noto 6,1 litri HEMI, già impiegato su altre versioni preparate dal comparto "Street and Racing Technology" del Gruppo Chrysler, ed eroga 415 cavalli, cioè 85 in più del 5.7 litri HEMI che equipaggia la più potente Grand Cherokee di serie. Una cavalleria tale da consentire un'accelerazione dichiarata da 0 a 60 miglia orarie (che equivalgono a circa 96 km/h) in meno di 5 secondi e di soli 19 secondi per raggiungere le 100 miglia (192 km/h). Numeri - ottenuti grazie ad un'attenta riduzione dei pesi ed al miglioramento dell'aerodinamica - in grado di far tremare l'attuale regina dei superSUV, la Cayenne Turbo.

Naturalmente si sono resi necessari numerosi adeguamenti alla meccanica di base, a cominciare dal sistema di trazione integrale permanente, ottimizzato per scaricare a terra la maggior esuberanza del motore, o lo specifico impianto frenante, potenziato e sviluppato appositamente dalla Brembo.
Anche l'aspetto estetico è stato reso più aggressivo a mezzo di paraurti specifici con prese d'aria di maggiori dimensioni, generosi cerchi in lega da 20 pollici e un doppio terminale di scarico posizionato centralmente. All'interno non mancano invece sedili di tipo racing e rifiniture specifiche in alluminio e fibra di carbonio.

I tempi di commercializzazione sono ancora da definire, mentre ricordiamo che le vendite della gamma borghese del Grand Cherokee inizieranno in primavera.

Fotogallery: Jeep Grand Cherokee SRT8