le 'Tesserate'...

La Mini è il modello degli ultimi anni che più di tutti ha stimolato la fantasia e l'immaginario collettivo. Sul tema si son cimentati non solo stilisti, carrozzieri e uomini di marketing, ma anche normali cittadini che, professionalmente, con l'Auto hanno poco a che fare (vedi la recente campagna pubblicitaria con la Mini in livrea "poliziesca", scelta tra le proposte partecipanti ad un apposito concorso).

Tra coloro, non addetti ai lavori, che si son cimentati sul tema Mini, vi è anche la Bisazza, nota azienda veneta produttrice di mosaici in vetro.
Sono nate, così, quattro Mini decorate a mosaico, che faranno bella mostra di sé al Salone Internazionale del Mobile, in agenda a Milano a partire dal 13 di Aprile. Gli specialisti veneti hanno lavorato su due Mini Cabrio e due berline, rivestendone la carrozzeria con oltre trentamila pietre da dodici millimetri di lato. Le cabrio, denominate Zebra e Dama, sopportano ben 31.700 tessere, mentre le Mini in configurazione "chiusa", Cicalini e Tartan, di tessere ne hanno 37.000.

Vetrina, efficacissima, delle nuove tecnologie messe appunto da Bisazza, le Mini "mosaico", non sono in alcun modo omologabili, visto l'aumento di peso le preoccupazioni che nascono solo immaginando le possibili conseguenze di un urto...

Le potete vedere, questo si, oltre che a Milano, in un tour che l'azienda organizzerà e che toccherà tutti i punti "strategici" del settore da Berlino a New York, dove nascono le nuove tendenze in tema di design d'interni.

Fotogallery: Mini by Bisazza