Saab 9-3 2.8 Turbo Aero

Saab è pronta a rilanciare lo storico allestimento sportivo "Aero" della 9-3, ma questa volta non a colpi di alettoni, cerchi in lega o bandelle aerodinamiche maggiorate, bensi' con un motore inedito, la novità più sperata ed attesa dagli appassionati del marchio svedese...

Il cuore propulsivo in questione è un V6 di derivazione GM Powertrain (la base è quella del nuovo "V6 Globale" del Gruppo americano), con architettura di 60° e cilindrata di 2.8 litri (2.792cc per la precisione). Il tutto rigorosamente turbo. E la peculiarità tecnica sta proprio nel fatto che questo motore, completamente in alluminio, è stato pensato sin dall'inizio per essere dotato di turbocompressore rispondente alle specifiche Saab.

I numeri promettono molto bene. La potenza massima di 250 cavalli a 5.500 giri è infatti accompagnata da un corposo valore di coppia di 350 Nm disponibili fra i 2.000 e i 4.500 giri al minuto. E le prestazioni si collocano al top dell'attuale gamma 9-3, con una velocità massima di 250 km/h ed un tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h dichiarato in soli 6,9 secondi. Per riprendere invece da 80 a 120 km/h in sesta marcia occorrono secondo la Casa 8.3 secondi.
I valori fin qui descritti riguardano la versione equipaggiata con il cambio manuale a sei marce. Sarà infatti disponibile anche un trasmissione automatica della Asin di tipo adattativo, sempre a sei marce, con la quale le prestazioni si riducono leggermente. Sul fronte dei consumi di "cara benzina", sulla carta occorrono 10 litri ogni 100 km percorsi in ciclo combinato (10,5 per la trasmissione automatica).

Data di commercializzazione in Italia e il relativo listino, saranno comunicati nelle prossime settimane.

Fotogallery: Saab 9-3 2.8 Turbo Aero