instancabile

L'immagine per Mercedes è da sempre parte integrante del pacchetto di dotazioni delle auto che produce ed anzi si potrebbe tranquillamente affermare essere, forse, "l'accessorio" di serie più importante. Va detto però che tale considerazione non ha valenza globale, non tutti i clienti ed estimatori del marchio, per fortuna, guardano solo all'apparenza, alla legge dello status symbol ad ogni costo. Esistono paesi però in cui possedere una "Benz" equivale ad avere una sorta di lasciapassare per la popolarità, uno di questi e' l'America, gli Stati Uniti per essere precisi, il più vasto mercato del pianeta per marchi di lusso. Cosa può succedere quindi se un marchio letteralmente adorato e leader del mercato è costretto al richiamo di un milione e trecentomila vetture in tutto il mondo (è ciò che è avvenuto circa un mese fa per Classe E, SL e CLS) per mettere rimedio ad errori progettuali che sembrano compromettere più o meno gravemente l'affidabilità delle vetture ? In teoria un disastro, ma anche il calcio ce lo insegna, spesso, dopo un contropiede ricevuto arriva il gol, e a segnarlo per lo squadrone Mercedes è stata la Classe E 320 CDI equipaggiata con il nuovo diesel V6 da 224 cv pronto a sostituire quest'estate i "vecchi" 6 cilindri diesel di Stoccarda. Parliamo di un record, anzi di diversi record FIA di durata e resistenza che la E 320 CDI ha battuto sull'anello di Laredo, Texas (USA, che non sia proprio un caso?).

Tre Classe E di serie, tre equipaggi da 6 piloti ciascuno e la bellezza di 26 team di meccanici, questi gli ingredienti per il successo. Al termine dei 30 giorni di prova ininterrotta, dopo 482.802 km percorsi, 20.000 giri effettuati ed un numero considerevole di pit stop per il cambio pilota (ma pochi a quanto pare per i vari rifornimenti) tutte 3 le E 320 CDI sono arrivate al traguardo indenni, senza alcun problema meccanico, portandosi a casa nientemeno che 22 record, tra cui forse il più prestigioso, quello delle 100.000 miglia che la E 320 CDI ha percorso alla notevole media di 224,823 km/h

Oltre alla gloria però, da questo massacrante test arrivano notizie più che confortanti per quanto riguarda un componente di cui nessuna auto diesel da qui a poco potrà più fare a meno, il filtro antiparticolato (FAP) che a quanto pare ha retto in modo esemplare alle 300.000 miglia percorse senza interruzioni.

Fotogallery: Record Mondiale per la Mercedes E 320 CDI

Foto di: Luca Dieni