cosa volere di più?

Nella valle della Ruhr, in Germania, non esistono solo industrie siderurgiche dalle alte e fumose ciminiere, qualcuno infatti, da quasi trent'anni, proprio in quella zona e precisamente a Bottrop costruisce sogni. Stiamo naturalmente parlando di Hans Brackmann e Bodo Buschmann fondatori di Brabus, azienda leader nell'elaborazione estetico-meccanica di modelli Mercedes-Benz (e dal 2002 anche Smart). Sportività portata all'estremo ed esclusività ad ogni costo, questo il "credo" assoluto dei due fondatori, un credo che fino ad oggi ha portato all'azienda fama mondiale e decine di milioni di euro di fatturato ma che soprattutto ha "regalato" alla larga schiera di tuning-dipendenti (ma non solo) modelli d'interesse assoluto, basti pensare che la station wagon di serie più veloce al mondo è targata proprio Brabus (una Classe E da 580cv e 320 km/h di velocità massima).

L'ultima nata di casa Brabus è però qualcosa di veramente sorprendente, una SLR McLaren in versione Racing. Per la serie mai accontentarsi quindi, nemmeno se di fronte ci si trova una dea dell'olimpo (delle supercar ovviamente) come la SLR, già di per sé il top assoluto in fatto di esclusività, prestazioni e tecnologia.

Per questi facoltosi "incontentabili" Brabus ha preparato un pacchetto speciale composto da un miglior sistema di raffreddamento dell'olio, alberi a camme modificati e impianto di scarico racing, modifiche capaci di regalare ben 48 cv al già potentissimo V8 sovralimentato della SLR per un totale di 660 cv a 6500 g/m. In questa configurazione la Brabus SLR supera i 340 km/h e scatta da 0 a 100 km/h in soli 3,6 secondi. Naturalmente non e' tutto, a rendere ancor più affascinante e "cattiva" questa dreamcar ci sono assetto ribassato, un nuovo spoiler in carbonio integrato al paraurti anteriore ed uno al posteriore ed enormi cerchi in lega leggera scomponibili Brabus Monoblock IV ad effetto lucido 9,5Jx20 all'anteriore e 11,5Jx20 al posteriore. Impressionanti le misure dei pneumatici superibassati, rispettivamente 255/30 ZR 20 e 305/25 ZR 20.

Per gli interni i colori dominanti sono il rosso e il nero accostati con maestria e suddivisi fra pelle pregiata e Alcantara, materiali che rivestono l'abitacolo in ogni minimo dettaglio. Per plancia e pannelli porte e' stato invece preferito il carbonio. Il volante, anch'esso in pelle e Alcantara, modificato da Brabus, ha ora la parte inferiore piatta per facilitare entrata e uscita dall'auto e porta sulle sulle due razze laterali i comandi del cambio sequenziale.

Per terminare, l'accessorio (ahimè obbligatorio) meno gradito, il prezzo. La Brabus SLR McLaren costa la bellezza di 600.000 euro, ma attenzione nella cifra è compresa la spedizione aerea in ogni parte del mondo, in pratica un vero affare.

Fotogallery: Mercedes SLR McLaren BRABUS

Foto di: Luca Dieni