Si amplia la gamma della berlina-coupé di Wolfsburg

La svolta modernista e in chiave fortemente trendy dell'intramontabile Volkswagen Passat (oltre 15 milioni di esemplari venduti in 35 anni di onorato servizio) è stata affidata alla sfiziosa versione CC, un passo importante per il marchio di Wolfsburg all'interno delle ultimissime tendenze di mercato che vedono nelle berline-coupé un ambito di forte concorrenza.

NUOVO TDI DA 170 CV

Il listino della Volkswagen Passat CC offriva sino ad ora tre motorizzazioni a benzina (1.8 TSI, 2.0 TSI e 3.6 V6) e una sola motorizzazione Turbodiesel (2.0 TDI da 140 Cv), disponibili con cambio manuale, automatico (solo la 2.0 TSI) e semiautomatico DSG a doppia frizione. Oggi il Costruttore tedesco annuncia così l'introduzione in listino della Passat CC 2.0 TDI con 170 cavalli di potenza massima (anch'esso fornibile con cambio meccanico a 6 marce o DSG a 7 marce), un propulsore che permette alla CC di compiacere maggiormente la clientela più sportiva.

UN SETTORE IN ESPANSIONE

Dopo l'introduzione della Mercedes CLS, modello di grandissimo successo, le iniziative all'interno di questa nuova categoria automobilistica si sono fortemente moltiplicate ma sono sempre rimaste confinate all'"alto di gamma" (come Porsche Panamera e Aston Martin Rapide dimostrano). Il marchio dell'Auto del popolo, invece, ha dimostrato con la Passat CC che questo concetto non si applica esclusivamente alle altissime sfere dell'automobilismo più di prestigio, ma che è possibile realizzare un prodotto coerente con questa nuova idea anche ad prezzo più civile. A7, Fisker Karma sono solo alcune delle proposte che vedremo nel prossimo futuro segno che le idee sul piatto sono numerose e che, molto probabilmente, ne arriveranno altre!

Volkswagen Passat CC con motore TDI 170 cavalli