Ferrari FXX

I soldi non fanno la felicità. Ma i soldi non è neanche detto che facciano una Ferrari, specie se parliamo dell''FXX. Per acquistare la nuova supercar di Maranello, presentata in questi giorni al Motor Show, non basta essere ricchissimi e disporre di circa un milione e mezzo di euro. Uno perchè gli esemplari a disposizione sono limitati ad appena ventinove; due perchè la Casa vuole selezionare direttamente gli interessati i base alla loro fedeltà e alla passione per il "Cavallino rampante"...

E di passione soprattuto, ce ne vuole tanta. Chi si aggiudica una FXX viene infatti sottoposto ad uno speciale programma di collaborazione tecnica con Ferrari. L'utilizzo della FXX è esclusivamente riservato alla pista nell'ambito dello specifico piano di ricerca e sviluppo, concordato e costantemente aggiornato con questo inedito gruppo di "Clienti Collaudatori".

Nel pacchetto di acquisto di una FXX è compresa la partecipazione a 14 eventi in pista che la Ferrari organizzerà nei prossimi due anni in diversi circuiti in Europa, Nord America e Giappone, incluse le Finali Mondiali. In queste occasioni le vetture saranno seguite da un team ufficiale di tecnici in grado di fornire tutta l'assistenza e il supporto necessari al cliente impegnato in veste di "Pilota Collaudatore". A corollario degli appuntamenti ufficiali, il cliente potrà anche scendere in pista autonomamente, in occasione di sessioni private. Per chi invece volesse lasciare la propria vettura a Maranello, è previsto che la stessa venga trasportata direttamente dalla Casa sulle varie piste europee in occasione dei diversi eventi.

Ma veniamo alle informazioni tecniche su quest'auto e ai suoi numeri davvero ragguardevoli. Il motore, è un V12 di 6262 cc in grado di erogare 800 CV a 8500 giri/min, ed è abbinato ad un cambio derivato direttamente dalla Formula Uno. Basti dire che il tempo di cambiata è inferiore a 100 millisecondi... Con caratteristiche di questo livello, ed un peso a secco di soli 1155 kg (il rapporto peso/potenza è pari a 1,44 kg/CV), la FXX conferma le più rosee aspettative in termini prestazionali, fermando il cronometro della pista di Fiorano a 1'18''00.
L'esperienza maturata in F1 entra poi nel capitolo "aerodinamica", ottimizzata a tal punto da ottenere un incremento del carico verticale superiore di oltre il 40% rispetto alla Enzo. I "pneumatici", sviluppati dalla Bridgestone, sono invece di tipo slick da 19" mentre l'impianto frenante Brembo è composto da dischi in ceramica.
Altre peculiarità della FXX sono il sistema di telemetria che fornisce informazioni in tempo reale sulla dinamica dell'auto e la telecamera installata sul tetto e puntata verso il posteriore, che ovvia all'assenza degli specchietti retrovisori (le immagini sono riprodotte in un display della strumentazione di bordo). Del resto due comuni specchietti avrebbero compromesso l'aerodinamica!

Fotogallery: Ferrari FXX