Renault Laguna 2.0 dCi

Renault si appresta a rilanciare la sua gamma di motorizzazioni a gasolio con un'unità inedita. Il nuovo propulsore, frutto dell'alleanza industriale con Nissan, è un 2 litri common rail di ultima generazione che vanta tutte le ultime tecnologie applicabili oggi al diesel, dalle 4 valvole per cilindro agli iniettori piezoelettrici. Un concentrato di tecnologia costato la bellezza di 500 milioni di Euro e che mira senza troppe remore a conquistare lo scettro del motore più performante (ed efficiente) della categoria.

La prima applicazione interesserà la Laguna che già da questo mese è disponibile in versione "2.0 dCi" da 150 cavalli a 4000 giri e 340 Nm di coppia a 2000 giri. Le prestazioni sono brillanti e in particolare si segnala un tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h inferiore ai 9 secondi. Il tutto con consumi che si anticipano ai vertici della categoria, visto che la Casa dichiara appena 5,8 litri ogni 100 km nel ciclo misto.

L'esuberanza del valore di coppia ha reso necessario l'impiego di una trasmissione a sei marce opportunamente rinforzata e in grado di trasmettere fino a 360 Nm di coppia motrice. La stessa dovrà poi supportare la variante del 2.0 dCi capace di 175 cavalli.

Il nuovo motore sarà progressivamente esteso agli altri modelli del Gruppo Renault in entrambi i livelli di potenza. In comune per tutti c'è l'omologazione Euro 4 mentre per il 175 cavalli verrà offerto di serie anche il filtro anti particolato di tipo a rigenerazione periodica.

Fotogallery: Renault Laguna 2.0 dCi