via libera al quarto modello Porsche

Effetto attesa all'ennesima potenza. Vuoi perché è un modello che segna una svolta nella storia Porsche. Vuoi perché se ne parla da tempo a suon di indiscrezioni, fotomontaggi e anticipazioni più o meno ufficiose. Forse, tutte magistralmente pilotate dalla Casa madre per sondare il terreno...

La notizia certa è che il Comitato di Sorveglianza ed il Consiglio di Amministrazione della Porsche AG hanno dato oggi il via libera allo sviluppo e produzione della nuova linea di prodotto Porsche. Una nuova vettura di categoria premium che sarà, com'è ormai noto, una coupè sportiva a quattro porte con quattro posti. Il propulsore sarà posizionato anteriormente mentre la trazione sarà sulle ruote posteriori.

Il nome "Panamera", anch'esso ufficiale da tempo, deriva dalla leggendaria gara automobilistica di durata Carrera Panamericana mentre per il suo debutto sul mercato bisogna armarsi di santa pazienza, visto che è previsto per il 2009.

L'investimento totale stanziato da Porsche per il nuovo modello, incluso lo sviluppo, sarà superiore ad 1 miliardo di Euro e sarà finanziato interamente dalla stessa Porsche. I volumi di vendita previsti sono di almeno 20.000 unità all'anno. La produzione dovrebbe avvenire a Lipsia, dove Porsche assembla già la Cayenne e la super sportiva Carrera GT. La decisione finale richiederà comunque ulteriori incontri presso lo stabilimento di produzione tra i rappresentanti del Consiglio di Amministrazione di Porsche AG ed il management della Porsche Leipzig GmbH con le rappresentanze dei lavoratori. Tutto ciò richiederebbe inoltre l'ampliamento del reparto produttivo già esistente a partire dal 2006/2007. Se Lipsia rappresenterà la scelta finale per la produzione della Panamera, ciò dovrebbe garantire la creazione in loco di circa 600 nuovi posti di lavoro. Il progetto prevede anche circa 400 nuovi posti di lavoro a Stoccarda-Zuffenhausen, dove verranno prodotti i motori della quarta linea di prodotto, e presso il Centro di Ricerca e Sviluppo di Weissach.

Stando alle dichiarazioni dello stesso Wendelin Wiedeking, Presidente del Consiglio di Amministrazione della Porsche AG: "Abbiamo necessitato di molto tempo per prendere questa decisione. Ma ora abbiamo una certezza: la Panamera è il modello giusto per Porsche, ha in sé tutto il tipico DNA di una vera automobile sportiva. In termini di performance, design e dinamica di guida rappresenta in tutto gli elevati standard Porsche. Grazie a questa coupè sportiva stiamo per offrire ai nostri clienti una nuova, attraente offerta nel segmento delle vetture sportive".
Wiedeking ha affermato che Porsche svilupperà e produrrà la Panamera con le risorse interne dell'azienda: "Stiamo sviluppando un nuovo pianale per la nostra quarta linea di prodotto a Weissach. Non esistono previsioni di una joint-venture con altri costruttori automobilistici. Ma per assicurare la redditività di questo nuovo modello, coopereremo in modo ancor più stretto con i fornitori di sistemi selezionati".

Le dichiarazioni del Presidente del Consiglio di Amministrazione di Porsche AG affermano inoltre che il contributo dell'industria tedesca alla creazione della Panamera sarà attorno al 70%. E come la 911, la Boxster e la Cayenne, la Panamera potrà vantare il sigillo di qualità "Made in Germany".

Fotogallery: Porsche Panamera