arrabbiata blu!

Se Bmw ha le sue storiche "M", Mercedes-Benz le note "AMG" e Audi si fa sempre più apprezzare con le RS by "GmbH", anche Opel ha deciso di dare libero sfogo alla sua voglia di modelli iper-vitaminizzati creando un apposito comparto sportivo: l'Opel Performance Center.

Negli ultimi anni sono nate diverse varianti sportive dell'Astra e della Zafira, OPC appunto, tutte caratterizzate da un look più cattivo e da una buona dose aggiuntiva di cavalli.

Adesso tocca alla Vectra, finora mai "preparata" cosi' ufficialmente, che verrà presentata al prossimo Salone di Francoforte 2005 sia in versione berlina che station wagon. Comune denominatore è un possente V6 da 2.8 litri Turbo, capace di spingere la tedesca oltre i 250 km/h, con una 'accelerazione da 0 a 100 in meno di 7 secondi.

255 i cavalli e 355 i Nm di coppia disponibili, il che non lascia dubbi riguardo l'obiettivo di questa nuova OPC, che di sportiveggiante non ha solo il motore. Il telaio è di ultima generazione, adattivo e monitorato continuamente da una centralina che a seconda della condizione di guida ottimizza la struttura e la taratura delle sospensioni.

L'impianto frenante ha necessitato di un adeguamento prestazionale direttamente proporzionale alle nuove doti motoristiche e dinamiche di questa Vectra tutto pepe. Ben 345 mm il diametro dei dischi anteriori, che scendono a 292 per quelli posteriori, il tutto coadiuvato con pinze freni verniciate di blu, il colore simbolo del comparto sportivo Opel.
Ma oltre la struttura, anche l'estetica della nuova OPC si manifesta in tutta la sua curata aggressività, sopratutto nel frontale, con una presa d'aria anteriore più ampia e modificata rispetto ai modelli standard, la quale ospita radiatore e condotti raffreddamento freni. Completano lo speciale equipaggiamento OPC cerchi da 18" dal nuovo design ed interni griffati Recaro con strumentazione specifica.

Data precisa di commercializzazione e prezzi rimandati al Salone di Francoforte.

Fotogallery: Opel Vectra OPC