l'aurora tedesca

In attesa della presentazione ufficiale fissata per il prossimo Salone di Francoforte, della nuova Volkwagen coupè-cabriolet si comincia a parlare. E si comincia dal suo nome definitivo già comunicato dalla Casa: Eos.
Eos come la divinità greca che simboleggia l'aurora. Un nome evocativo, oltre che semplice da pronunciare e probabilmente azzeccato per un'auto scoperta che deve trasmettere il piacere di guida.

Il design sarà ispirato a quello del prototipo Concept C, presentato due anni fa al Salone di Ginevra, ma tecnicamente Eos non deriva da un modello con carrozzeria tradizionale e questo spiega anche la scelta di un nome "indipendente".
L'offerta di motorizzazioni si anticipa inoltre molto ampia, con un range di potenza varibile da 115 a ben 250 cavalli. Forse, in quest'ultimo caso, per un allestimento estremo come quello della R32...

I dettagli tecnici e le immagini saranno disponibili il 12 settembre a seguito della conferenza stampa di presentazione. Per saperne di più non vi resta che continuare a seguirci!

Fotogallery: Volkswagen Eos