Volkswagen Golf GT

Le vedremo a Francoforte e di certo sentiremo parlarne parecchio. Trattasi infatti di due nuove versioni sportive delle sempreverde Golf, una benzina e una diesel, accomunate da una sigla che dire storica è forse poco, GT.
Mancherebbe una "I" indicativa per raggiungere l'apice del piacere, ma alla Volkswagen assicurano che anche in questa configurazione le Golf griffate "solo" GT non deluderanno le aspettative.

Dopo la Golf R32 e la Golf GTI, infatti, per fine 2005 verrà aggiunta in listino una terza versione della più amata media europea, disponibile in versione sia FSI-benzina (TSI) che turbo-diesel, entrambi capaci di ben 125 kw, o meglio 170 cv.
Il motto di queste due nuove arrivate inneggerà di certo a più prestazioni e meno consumi, infatti Golf GT 1,4 TSI è un quattro cilindri tutto particolare, studiato per garantire prestazioni dinamiche e velocistiche di prim'ordine, garantendo però consumi paragonabili a quelli di vetture diesel di simili prestazioni. La rivincita dei benzina? Forse, potrebbe essere un bell'inizio! Doppia iniezione FSI tanto per cominciare, unita ad altre finezze nella compressione portano questo 1.4 litri a consumare soltanto 7,2 litri per 100 chilometri, con una coppia di ben 240 Nm.
Per quel che concerne la propulsione a gasolio 2.0 GT TDI, basta dire che il noto quattro cilindri offre ora una coppia massima di ben 350 Nm già a 1900 giri/min , il che fa ben pensare sulle accelerazioni di cui sarà capace tale versione.

Non mancheranno di certo particolari estetici, come cerchi da 17" by BBS con pneumatici 225, doppio scarico gemellare posteriore, griglia anteriore con particolari distintivi della famiglia GT, sedili sportivi con particolari interni ovviamente race.

Prezzi e particolari commerciali dopo Francoforte.

Fotogallery: Volkswagen Golf GT