Toyota Yaris

La seconda generazione del "piccolo genio" è ormai in dirittura di arrivo. In redazione sono arrivate le prime informazioni ufficiali che si completeranno a breve, dopo la presentazione dell'auto al Salone di Francoforte, di tutti i dettagli definitivi.

Bissare un successo commerciale com'è stato quello della Yaris non è facile. Dunque stile che vince non si cambia e il corpo vettura, benché cresciuto in tutte le direzioni, si caratterizza sempre per una compattezza d'insieme e per la forma affusolata. Una linea a "ovetto" simpatica ed originale, ma anche coerente come evoluzione dell'attuale modello.
Come detto le dimensioni sono aumentate, ma saranno sempre (e volutamente) inferiori alla diretta concorrenza, anch'essa recentemente cresciuta di taglia, come la Fiat Grande Punto o la Renault Clio III.

Per l'abitacolo è stata mantenuta l'ormai "tipica" strumentazione centrale, ma ci sarà più spazio per gli occupanti, con una distanza fra i sedili anteriori e quelli posteriori che sfiora i 90 cm, e per gli oggetti, grazie a nuovi vani e soprattutto al bagliaio di 275 litri (prima erano poco più di 200). Non mancano accorgimenti volti ad ottimizzarne la modularità, come il sedile posteriore abbattibile nonché regolabile longitudinalmente per migliorare lo spazio a disposizione del baule o quello per le gambe dei passeggeri.

Ampia si anticipa la gamma di motorizzazioni di cui tre sono alimentante a benzina - un 1.0, un 1.3 e un 1.5, rispettivamente di 71, 87 cv e 110 cv - e una a gasolio, il vendutissimo 1.4 che sarà pero' disponibile in una versione potenziata rispetto all'attuale. Inoltre si parla già dell'arrivo, entro il 2006, di una versione cattiva abbinata ad un poderoso 1.8 da 140 cavalli. Tutti i propulsori sono evidentemente a norma Euro 4.

Le vendite in Italia inizieranno il prossimo mese di gennaio, ma intanto vi diamo appuntamento a fra qualche giorno con tutte le informazioni ufficiali e di dettaglio...

Fotogallery: Toyota Yaris