Più Sport che Tourer

Parola d'ordine: e s a g e r a r e . Forse è questo il motto con il quale è possibile definire lo spirito di R 63 AMG, l'ultima nata di casa Mercedes e uscita dal celebre laboratorio della casa tedesca, conosciuto in tutto il mondo con la sigla AMG.
Questa sigla è per Mercedes-benz simbolo di sportività e esclusività, rappresentando, in chiave differente, quello che "M" è per Bmw oppure quello che "GmbH" incarna per Audi.

Mercedes-Benz Classe R è apparsa da subito tutta particolare, e tra pochi giorni la vedremo al Salone di Francoforte pronta a stupire ancora di più, icona di Sport-Tourer di lusso muscolosa e rabbiosa come solo AMG la poteva trasformare.
Sotto il cofano pompa infatti un generoso cuore da 6,3 litri, V8, erogante la bellezza di ben 510 cv accompagnati, anzi scortati, da 630 Nm metri di coppia massima.
Con questi numeri la terminologia "Sport-Tourer" risulta esser un po' fuoriluogo, meglio qualcosa di più aggressivo e meno commerciale visto che questa R AMG di commerciale e banale avrà ben poco.
La vedremo a Francoforte tra pochi giorni, verniciata di un colore antracite scuro, quasi nero, elegante ma non troppo, tutto il carattere e la cattiveria traspaiono e senza troppi "per favore" si dichiarano.

Solo i cerchi potrebbero bastare, da 21". In USA farà faville, ma eccoci ripiombare nell'interrogativo/dubbio di prima: "Tourer", al di là dello spazio interno, che cosa centra? Gli interni si, quelli sono davvero da Tourer. Spazio e versatilità da vendere, confort di diversa natura sia optional che di serie, ma se una R normale può passare anche per Tourer questa R 63 AMG di certo sarà più per Sport che per altro.
0-100 in 5 secondi permettono al guidatore di non annoiarsi in accelerazione, destreggiandosi egregiamente con i passaggi di marcia grazie al cambio 7G-Tronic con comandi al volante, di serie su questa versione e già conosciuto su altre AMG della gamma Mercedes.
Il guidatore non sarà certamente l'unico a compiacersi del suo ultimo acquisto, glia altri cinque passeggeri (5+1=6 posti comodi comodi in vettura) godranno di confort dinamico di alto livello dato dalle sospensioni elettroniche Airmatic, che a seconda dello stile di guida asseconderanno i comandi del pilota in maniera ottimale, garantendo precisione di traiettoria e poco rollio in modalità "sport", assorbimento eccellente e stabilità comunque esemplare in "Confort" mode.
Se caso mai dovesse succedere che anche 510 cv diano assuefazione, DVD player e altri gadget elettronici renderanno di certo ancora più frizzante la permanenza a bordo.

Fotogallery: Mercedes-Benz R 63 AMG