Era attesa, era desiderata, era sognata e lei, la nuova XK Cabrio non si è certo fatta attendere. A poche settimane dalla presentazione della sorella Coupè, eccola infatti già pronta per il mercato.

Inutile precisare che, vista la progettazione avvenuta in contemporanea, coupè e cabrio condividono tutto, tranne il tetto ovviamente, dal telaio alla motorizzazione. Anche per questa versione si è fatto largo uso di alluminio e di nuove tecnologie d'assemblaggio, come la saldatura con resine epossidiche, giù utilizzate anche sull'ammiraglia XJ, atte a ridurre e contenere i pesi, il risultato sono i 1.635 kg di massa complessiva della vettura. Le critiche mosse alla linea, troppo distante dalla tradizione Jaguar a detta di qualcuno, della coupè come della cabrio potrebbero avere un senso concreto se non ci si trovasse di fronte ad un design riuscitissimo ed oltremodo affascinante, che riesce ad emanare in gran quantità eleganza e nel contempo sportività, ben più delle precedenti versioni.

Il propulsore, come detto, è il medesimo della coupè, un 8 cilindri a V aspirato di 4,2 litri (in regola con le norme EURO4) in grado di erogare 298cv e capace di regalare alla cabrio prestazioni entusiasmanti, superiori a quelle della progenitrice. I dati parlano chiaro, scatto da 0 a 100 km/h in soli 6,3 secondi e velocità massima autolimitata a 250 km/h. Il cambio, per la prima volta su una Jaguar, è uno ZF a 6 rapporti con funzione sequenziale e comandi al volante.

Anche gli interni hanno subito notevoli cambiamenti rispetto alla precedente versione, abbandonato il tipico ambiente britannico "old style" forse troppo opulento, si è passati ad una plancia moderna, più luminosa ed ergonomica ma sempre votata al lusso e alla ricchezza di materiali e dotazioni.

La capote della nuova XK cabrio è in tela, il meccanismo di azionamento è totalmente elettrico ed una volta premuto l'apposito pulsante scompare nell'apposito vano dietro l'abitacolo in soli 18 secondi. Oltre ai sistemi di sicurezza comuni anche alla coupè, come airbag, ABS con EBD, HBA, controllo dinamico di stabilità TRAC-DSC e TCS su questa versione troviamo anche i rollbar in alluminio a scomparsa la cui attivazione avviene in caso di ribaltamento.

Fotogallery: Jaguar XK Cabriolet

Foto di: Luca Dieni