Presentata pochi giorni fa al Salone Internazionale dell'automobile di Francoforte, la nuova Lexus GS 450h si appresta a fare il suo debutto sul mercato europeo, portandosi dietro un bagaglio tecnologico innovativo e per molti versi eccezionale. Esteriormente la 450h mantiene la linea, da poco rinnovata, e le caratteristiche delle altre GS, eleganza ed esclusività quindi ma senza alcuna ostentazione, sportività ma senza inutili eccessi.
Dall'atelier di Toyota, la Lexus, questa volta è uscito un prodotto di haute couture di valore assoluto sotto ogni aspetto, in primis quello tecnologico. Come non concentrarsi quindi subito sulla novità che davvero caratterizza questa nuova versione, il propulsore ibrido benzina/elettrico ad alte prestazioni dotato del sofisticatissimo sistema HSD (Hybrid Sinergy Drive®) esclusivo di Lexus. Se la sigla 450h vi ha suscitato qualche dubbio, o curiosità, o semplicemente vi ha portato a pensare ad un motore di 4,5 litri, sappiate che, contrariamente a quanto è stato fino ad oggi per i modelli della casa nipponica, non è riferito alla cilindrata dell'unità motrice, o meglio non a quella effettiva. In Lexus infatti hanno pensato ad una soluzione piuttosto curiosa per definire la sigla adatta a questa versione: il motore D-4S della GS 450h è infatti un 3,5 litri V6 benzina da 286cv ad iniezione combinata (diretta ed indiretta) D-4S. A questo è stato accoppiato un motore elettrico a magneti permanenti da oltre 140Kw/190cv. La potenza massima di 340cv sviluppabile contemporaneamente dai due propulsori e le ottime prestazioni della vettura sono quindi state giudicate pari a quelle di un V8 di 4.500cc tradizionale; da qui la sigla 450h, in cui manco a dirlo "h" sta per Hybrid.

Questo gruppo propulsivo ibrido, dotato di un motore a benzina totalmente inedito è stato studiato e realizzato appositamente per la GS 450h anche se possiede caratteristiche simili al sistema HSD montato sul SUV RX 400h già in commercio. Il motore termico adotta una catena ad alta resistenza per la distribuzione, bilancieri a rullo e bielle ad alta resistenza torsionale. I nuovi iniettori a doppio intaglio, con spruzzo a forma di ventaglio, favoriscono la formazione della miscela aria/carburante massimizzando l'efficienza di combustione anche ai regimi più elevati, ottenendo così maggiore potenza con consumi ed emissioni ridotti al minimo. In aggiunta al motore a benzina, il sistema Hybrid Synergy Drive® della nuova GS 450h comprende un'unità elettronica di controllo, una serie di batterie nichel- metal idruro ad alte prestazioni ed un'unità di potenza.

Quest'ultima consiste di un motore elettrico, un generatore e un dispositivo meccanico di ripartizione della potenza generata dai propulsori (o anche dal recupero dell'energia in frenata) che viene indirizzata opportunamente, a seconda delle necessità operative, verso il generatore o le ruote. Come su RX 400h, tutti questi elementi sono assemblati in un unico gruppo compatto e leggero. Specifico per la GS 450h, è invece il nuovo sistema di trasmissione a due stadi della velocità del motore elettrico. Tramite la sofisticata trasmissione a variazione continua di rapporto della nuova berlina di lusso, l'ingranaggio a doppio stadio genera la massima coppia ai bassi giri per elevare in modo significativo l'accelerazione e, ancora, allunga i rapporti alle velocità più elevate per ottenere maggior comfort e consumi ridotti nella maggior parte delle condizioni.

La potenza generata può essere però controllata, tramite un pulsante sulla plancia, e ripartita in tre diverse modalità, a seconda delle esigenze; "Normal" per ottimizzare l'equilibrio fra potenza e trazione, "Power" per ottenere le massime prestazioni, con particolare riguardo all'accelerazione e infine "Snow" per un'ottimo controllo della trazione sui fondi più impegnativi, come bagnato o neve. In ogni modo, scegliendo la modalità "Sport" con selezione manuale delle marce, ciascuno dei 6 rapporti disponibili è caratterizzato da un effetto "freno motore" analogo a quello di un normale cambio manuale, una caratteristica questa atta a migliorare il controllo del veicolo in discesa e ad esaltarne le doti stradali.

L'Hybrid Sinergy Drive inoltre, sempre per massimizzare le prestazioni e ridurre i consumi, agisce diversamente a seconda della situazione rilevata. Ad esempio, una volta fermi, il V6 benzina si spegne automaticamente diminuendo lo spreco di carburante; lo stesso accade quando si richiede bassa potenza, come in partenza o durante un uso a velocità medio basse. In questi casi infatti la GS 450h marcia utilizzando unicamente il motore elettrico, abbattendo così anche le emissioni inquinanti e garantendo la massima silenziosità di funzionamento. Al contrario, in caso di improvvise accelerazioni, il motore benzina e il motore elettrico operano contemporaneamente rendendo la vettura particolarmente scattante.

In fase di rallentamento e frenata, il motore a benzina si spegne mentre il generatore recupera l'energia cinetica (altrimenti dissipata in calore dall'impianto frenante tradizionale) trasformandola in elettrica ed accumulandola nella batteria ad alte prestazioni. Inoltre, il livello di carica della batteria viene costantemente monitorato, azionando quando necessario, il generatore (mosso stavolta dal motore termico) eliminando così qualsiasi necessità di ricarica dall'esterno.

Le prestazioni che la propulsione ibrida conferisce a questa berlina di lusso a trazione posteriore sono di assoluto rilievo: basti pensare che per accelerare da 0 a 100 km/h la GS 450h impiega meno di 6 secondi e necessita di meno di 5 secondi per passare da 80 a 120 km/h. Di contro la nuova media Lexus si dimostra anche parca rispetto ad analoghe berline sportive, tanto che il consumo medio è paragonato dalla Casa a quello di una 2 litri 4 cilindri. Se invece ad incuriosirvi sono le emissioni inquinanti, vi basti sapere che in USA, nonostante le severissime norme vigenti, la GS 450h è stata classifica come SULEV, ovvero Super Ultra Low Emission Vehicle.

Terminate le novità, rimangono i punti fermi del marchio con qualità costruttiva ed eleganza ai primi posti assoluti. Gli interni sono caratterizzati da linee pulite e forme ricercate, da una plancia ergonomica dal disegno moderno e ricca di gadget elettronici e da materiali di grande pregio. A centro consolle troviamo il grande schermo multifunzione LCD da 7" sormontato da un sottile display di servizio su cui compaiono temperatura esterna e orologio digitale, il tutto elegantemente impreziosito da una cornice in alluminio satinato. Nella parte inferiore della plancia, sulla sinistra, poco sotto il volante trova posto una piccola consolle a scomparsa su cui compaiono tutti quei comandi che solitamente troviamo sulle portiere, come regolazione, sbrinamento e chiusura specchietti, ma anche cruise control (autoadattativo), lavafari, apertura sportello carburante e bagagliaio. La strumentazione analogica, ridotta al minimo, ha un design decisamente classico e forse poco ricercato, il display multifunzione rettangolare presente nel tachimetro mal si raccorda con le linee tondeggianti del cruscotto, davvero d'effetto invece i fondini color titanio satinato e l'illuminazione elettrocromatica bianco/blu degli strumenti. I sedili, dalle forme massicce e molto simili a vere e proprie poltrone, sono rivestiti in morbida e pregiata pelle, il tunnel centrale, anch'esso parzialmente rivestito in pelle è sormontato da generosi inserti in radica lucidata, la stessa presente sui pannelli porta e che caratterizza la corona del volante. Interminabile infine, la lista di dotazioni di serie che comprendono fra gli altri controllo di stabilità (VSC) e trazione (TRC), fari adattativi allo xeno, sospensioni a gestione elettronica (AVS), specchi retrovisori elettrocromatici, Airbag per conducente e passeggero, ginocchia, testa e laterali, climatizzatore bi-zona, tetto apribile elettrico, navigatore GPS con supporto DVD ROM, sistema bluetooth, Smart Key, sensori di parcheggio e cerchi in lega da 18".

Se la nuova Lexus GS 450h è l'auto che stavate aspettando sappiate che l'attesa purtroppo non è ancora terminata: la commercializzazione in Europa è infatti prevista per metà 2006.

Fotogallery: Lexus GS 450h

Foto di: Luca Dieni