Farà il suo debutto al 39° Salone di Tokyo la Concept X, rivelando al mondo intero quelle che con tutta probabilità saranno le linee della nuova Lancer Evolution.

Abbandonata, a quanto pare, l'impostazione classica che vedeva la Lancer come una sorta di Dr. Jekill e Mr. Hyde in versione automobilistica, viste le due versioni, una paciosa e senza velleità, l'altra tremendamente cattiva e prestazionale, Mitsubishi propone su questa concept una linea tutta nuova e di chiarissima impostazione sportiva.

Gli stilemi sono quelli tipici del nuovo corso Mitsubishi, già visti su altre concept del marchio nipponico, caratterizzati da tratti aggressivi senza rinunciare, al contrario che in passato, a una certa eleganza nelle linee.
La Concept X è di fatto una berlina 4 porte con però il carattere di una coupè, lo dimostra la linea di cintura alta e il posteriore massiccio, non mancano altresì i tratti racing a riprova del carattere bellicoso di questa vettura, come la grande presa d'aria anteriore incastonata nel paraurti, il cofano bombato anch'esso arricchito da prese d'aria, i grandi cerchi in lega da 20", l'estrattore nel paraurti e sempre al posteriore la grande ala aerodinamica.

Sotto il cofano troviamo il noto 4 cilindri DOHC di 2 litri turbocompresso e dotato di intercooler coadiuvato da un cambio manuale a 6 rapporti, mentre per ciò che riguarda tenuta e stabilità tutto è affidato al nuovo sistema S-AWC (Super All Wheel Control), evoluzione del noto Full Time 4WD utilizzato su Lancer Evo, che adesso comprende trazione integrale, Active Brake Control, Active Steering System and Roll Control Suspension. Completano il quadro tecnico le sospensioni Mac Pherson all'anteriore e a schema Multi-link al posteriore.

Grande lavoro, inoltre, da parte dei tecnici Mitsubishi per contenere i pesi di questa Concept X, che infatti beneficia di diverse parti in alluminio quali ad esempio cofani e portiere.

Fotogallery: Mitsubishi Concept X

Foto di: Luca Dieni