Presentata recentemente al Salone di Francoforte, la Antara GTC (Gran Turismo Crossover) ha riscosso parecchi consensi soprattutto per quella sua linea così anticonformista rispetto alle altre colleghe SUV. Va detto però che questa GTC è ferma allo stadio di concept e si sa quanto questa "condizione" possa favorire l'estro e la fantasia dei designer. Rimane il fatto che la Antara non è un semplice prototipo, un manichino insomma, ma un'auto vera e marciante dotata di tutta la tecnologia di ultima generazione presente sui modelli della casa tedesca nonché di un propulsore diesel evoluto e di sicuro interesse, visto il trend attuale.

La linea, dicevamo, è più vicina ad una moderna coupè che ad un SUV, ed è caratterizzata da alcuni stilemi tipici del nuovo design Opel come ad esempio la mascherina trapezoidale, su questa GTC in alluminio spazzolato, o il posteriore massiccio e muscoloso con i gruppi ottici (a LED su questa concept) ai lati del portellone. Compaiono però anche elementi nuovi e affascinanti quali, tanto per citarne un paio, le portiere prive di montanti o le maniglie "affogate" nella carrozzeria pronte ad uscire in presenza del proprietario (munito di trasponder), il tutto "condito" da una vernice speciale Everglade Mica ricchissima di pigmenti luccicanti.
A ricordare il segmento di appartenenza di questa concept troviamo i grandi cerchi da 20 pollici in alluminio lucidato, le protezioni anteriori e posteriori entrambe ricavate da un unico pezzo d'alluminio e le barre portatutto sul tetto.

Sotto il cofano dell'Antara batte un cuore diesel common rail 4 cilindri di 1,9 litri CDTI con sovralimentazione a doppio stadio, capace di ben 212cv e 400 Nm a 1.400 giri/m. Dotato di filtro antiparticolato ed abbinato ad un cambio Easytronic a 6 rapporti e alla trazione integrale, questo propulsore dovrebbe garantire alla GTC bassi consumi, emissioni contenute e ottime prestazioni, previsione avvalorata dalle simulazioni al computer condotte da Opel che hanno indicato in oltre 210 km/h la velocità massima e in 8 secondi il tempo necessario per passare da 0 a 100 km/h.

Gli interni di questa crossover sono caratterizzati da toni caldi, grazie anche ai rivestimenti in pelle beige, e da una luce particolare data dagli Skylight, 2 file di finestrini sul tetto (soluzione disponibile anche per la nuova Zafira) con al centro un lungo vano dotato di diversi portaoggetti. Plancia e cruscotto invece sono ricchi di inserti in carbonio e alluminio ma anche di singolari modanature "effetto tartaruga" come quelle di impianto hi-fi e climatizzatore.

Il portabagagli, infine, vanta un portellone con meccanismo a pantografo che facilita l'introduzione di oggetti, ingombranti e non, senza dover arretrare in fase d'apertura. La capienza è di tutto rispetto, con i sedili posteriori ripiegati arriva infatti a 2.400 litri.

Fotogallery: Opel Antara GTC

Foto di: Luca Dieni