Volvo T6 Roadster

Il comunicato stampa comincia con una domanda: "Volvo è diventata matta?" E a vederla, la T6 Roadster, una sportivissima "hot rod" a ruote scoperte, la risposta sembrerebbe proprio affermativa! I conti cominciano a tornare solo quando si legge il luogo in cui è stata presentata, il SEMA Motorshow di Las Vegas, un'evento in cui tutto è concesso ed elevato all'ennesima potenza.
E non parliamo "semplicemente" di Tuning visto che le proposte presenti a questa Kermesse molto Americana, sono sviluppate ufficialmente dagli ingegneri delle Case automobilistiche, con tutti i vantaggi tecnici (e finanziari) connessi...

Nello specifico, la T6 Roadster è stata progettata da Leif Tufvsson, matita svedese doc, sfruttando componentistica rigorosamente "made in Volvo". La meccanica è infatti quella della S80, da cui è stata preso in prestito il propulsore, un 6 cilindri 2.9 litri biturbo capace di 300 cavalli. A trasmettere tutta questa potenza alle ruote (posteriori) ci pensa invece il collaudato cambio Geartronic a cinque rapporti.

Il telaio della T6 è in tubi d'acciaio ma si appoggia anche in questo caso ad un sottotelaio S80. Impressionanti sono gommatura, da 20 pollici all'anteriore e 22 sul posteriore, e freni con dischi a 6 pistoncini da 330 mm di diametro.

L'abitacolo si caratterizza per l'essenzialità e naturalmente per un impostazione prettamente sportiva. Anche qui si possono riconoscere numerosi componenti propri dell'ammiraglia S80 come sedili e strumentazione, mentre altri ancora, come il volante, provengono dalla compatta S60. Un'economia di scala esemplare soprattutto alla luce della spettacolarità del risultato.

Volvo non parla di prestazioni. Ma vi diciamo che la T6 pesa appena 1100 chili; a buon intenditor...

Fotogallery: Volvo T6 Roadster