In modello più emblematico di Casa Jeep, quello che ne rappresenta il marchio, nato, secondo la leggenda, dalla iniziali G.P. di "General Purpose Vehicle", cambia faccia.

E questa volta non si tratta di un restyling, ma di una vera è propria nuova generazione. La terza Wrangler, se si contano i modelli del 1987 e quello del 1997.

Il cambiamento riguarda anzitutto la linea, che pur mantenendo l'impostazione da "Jeep" pura e dura di nome e di fatto, appare meno cubica. Il frontale è stato ridisegnato completamente e si caratterizza per forme più morbide e da soluzioni quasi "moderne", come i fendinebbia integrati nel paraurti.

Ma l'evoluzione interessa anche la meccanica. Ammortizzatori, sospensioni e sterzo sono stati riprogettati mentre la scocca è stata irrigidita per consentire percorsi di fuoristrada ancora più estremi. Infine, come cuore propulsivo è stato sostituito il venerabile 6 cilindri in linea in virtù di un V6 di 3.8 litri. Quest'ultimo è accoppiato ad un cambio automatico a quattro rapporti ed eroga 205 cavalli. La buona notizie per i potenziali "wrangleristi" europei è che arriverà anche un motore turbodiesel, e di ultima generazione.

Jeep Wrangler 2007

Foto di: Alessandro Lago