La Commissione europea dà il via libera per il finanziamento da 400 milioni di euro

Il processo di acquisizione del Gruppo Saab da parte della piccola factory di auto sportive Spyker procede spedito. La Commissione europea ha dato il via libera al prestito ponte da 400 milioni di euro finanziato interamente dalla BEI (Banca europea per gli investimenti).

Il finaziamento confluirà nel miliardo di euro previsto nel Business Plan approvato da Spyker per rilanciare la Casa di Trollhattan. A giugno verranno saldati a GM gli ultimi 24 milioni di dollari (17,5 milioni di euro circa al cambio attuale) per chiudere definitivamente l'acquisto di Saab. Questi soldi andranno ad aggiungersi ai 74 milioni (85 milioni di euro circa al cambio attuale) già versati e alla cessione di 326 milioni (236 milioni di euro circa al cambio attuale) in azioni privilegiate della "nuova" Saab.

Contemporaneamente verrà ristrutturata l'attuale gamma della Casa Svedese che sarà composta dalla 9-3 (berlina, stationwagon, convertibile e con trazione integrale "X"), dall'imminente 9-5 (berlina, stationwagon e "X") e dal futuro SUV compatto 9-4X.

Saab tornerà in utile entro il 2012

Foto di: Eleonora Lilli