Le (fredde) logiche di mercato sanciscono con matematica certezza che le station wagon "acchiappano" meglio delle berline. E nessuna Casa può più permettersi di snobbare questo segmento.
Alfa Romeo è impegnata sul fronte station wagon - meglio, "sportwagon" - da poco più di una ventina d'anni, non tanti, ma sufficienti ad impostare una propria declinazione del concetto di vettura da famiglia. Così, dopo gli esperimenti degli anni '70-'80, abbiamo assistito ad uno sviluppo graduale delle station del "biscione": dalla prima 33 giardinetta, nel 1984, passando per la 33 Sport wagon del 1986, la Sportwagon del '90 (sempre su base 33), fino alle 156 Sportwagon del 2000 che, dopo sei anni di servizio, cede il posto alla 159.

Attesa sicuramente più della berlina (ma per gli appassionati "duri", Alfa Romeo vuol dire solo Coupè, Spider e berline tre volumi), la 159 Sportwagon mantiene gli stessi, elevatissimi, standard del modello d'origine. E senza crescere di un centimetro in lunghezza (4.660 millimetri totali), la nuova station di Arese guadagna in versatilità, con un vano dedicato ai bagagli capace di 445 litri.

Le immagini che potete sfogliare nella fotogallery di OmniAuto.it, mostrano una station wagon slanciata ed equilibrata. La fusione del nuovo volume posteriore con il padiglione della berlina, è stata realizzata magistralmente e, a conti fatti, costituisce un gran passo avanti rispetto a quanto realizzato con la 156. Finalmente il lunotto è "a giorno", non più soffocato da uno spoiler avvolgente e pesante, ma ridotto ad un discreto labbro sulla parte alta del portellone.

Un design aggressivo, ma non privo di pulizia ed eleganza, condito con caratteristiche tecniche di prim'ordine. Al pari della 159 berlina, tutti i motori sono ad iniezione diretta; tre benzina JTS con doppio variatore di fase continuo (il 3.2 V6 Q4 24v da 260 CV, il 2.2 da 185 CV e il 1.9 da 160 CV) e tre turbodiesel Mutijet (il 2.4 JTDM 20v da 200 CV, il 1.9 JTDM 16v da150 CV e il 1.9 JTDM 8v da 120 CV). In un secondo momento sarà disponibile un ulteriore propulsore a benzina 1.8 da 140 CV. Naturalmente, tutte le motorizzazioni rispettano i limiti Euro 4 e le unità alimentate a gasolio offrono di serie il filtro per il particolato (DPF).

159 Sportwagon sarà presentata nei concessionari sabato 4 marzo e venduta a prezzi chiavi in mano compresi tra 24.760 e 42.760 euro, vale a dire - puntualizzano in Fiat - in 10% in meno rispetto alla media delle concorrenti del segmento D.
Il lancio sarà accompagnato dalla campagna pubblicitaria che ha come claim "il cuore ha sempre ragione",

Alfa Romeo 159 Sportwagon