Il 2 marzo parte la diretta di OmniAuto.it

Mancano ormai pochi giorni all'apertura dell'80esimo Salone di Ginevra (4-14 marzo 2010) e già la manifestazione elvetica si preannuncia ricca di novità e spunti interessanti. Più che per le supercar extra-lusso e inaccessibili, l'edizione di quest'anno promette anteprime importanti in segmenti molto combattuti: come non citare quindi l'Alfa Romeo Giulietta, l'Audi A1, la Fiat 500 TWIN-AIR bicilindrica o la nuova Ford Focus, berlina e station wagon. Oltre al ritorno di marchi storici come Hispano Suiza, AC Cars e Carozzeria Touring Superleggera, la mostra ginevrina punta molto sul tema delle auto elettriche e ibride che contano ben 16 anteprime mondiali sul totale delle 100 previste all'evento.

Nel "Padiglione Verde" i visitatori potranno ammirare da vicino le ultime proposte di mobilità sostenibile presentate da numerosi Costruttori, aziende di design e di engineering. I 75.000 metri quadri espositivi si preannunciano già tutti occupati dagli stand di 700 marche provenienti da circa 30 Paesi. Per chi vuole continuare a sognare e per gli appassionati dell'auto non mancano certo le occasioni per scoprire novità allettanti come la ristilizzata Porsche Cayenne, la Renault Wind, la BMW nuova Serie 5, la MINI Countryman o la nuova Volkswagen Touareg. Piccoli atelier, carrozzieri e alcuni dei tuner più famosi d'Europa sapranno poi solleticare le voglie degli incontentabili, con Pagani, Koenigsegg, Mansory e Brabus a guidare il fronte degli eccessi.

A partire dalla mattinata di martedì 2 marzo e fino al giorno successivo la redazione di OmniAuto.it seguirà in diretta con lo speciale Salone di Ginevra 2010 le presentazioni e le notizie provenienti dalle rive del lago Lemano, proponendo reportage completi dagli stand, copertura fotografica di tutte le novità, video esclusivi e interviste ai protagonisti del mondo dell'automobile. Nello stesso speciale si possono trovare orari per il pubblico, prezzi e tutte le indicazioni utili per raggiungere il Palexpo di Ginevra.

Salone di Ginevra 2010: conto alla rovescia

Foto di: Fabio Gemelli