Estate significa mare, sole, spiagge e, per gli appassionati di auto, anche cabriolet. Per chi ha la fortuna di potersela permettere, quest'anno l'offerta di mercato è ricca come non mai. Tanti nuovi modelli un po' di tutte le Case automobilistiche, e per tutti i gusti, piccole, medie, con la capote tradizionale in tela o con la soluzione del tetto rigido ripiegabile, il cosiddetto "Coupé Cabriolet".

E fa piacere poter dire che l'estate 2006 è l'estate del cabriolet made in Italy. Un successo che porta il nome di Pininfarina, la nota carrozzeria torinese, che ha firmato quattro nuovi modelli: la nuova Alfa Spider, la Mitsubishi Colt CZC, la Volvo C70 e la Ford Focus CC. Quest'ultima non ancora in commercio ma promessa comunque entro la fine dell'estate.

Quattro modelli fra i più interessanti del mercato, nei rispettivi segmenti. Il successo è già arrivato per la Volvo C70, sviluppata dal centro Engineering Pininfarina di Cambiano e prodotta nello stabilimento Pininfarina Sverige di Uddevalla, di cui è già stata prenotata l'intera produzione 2006.

La Colt CZC, a stata lanciata da poche settimane, ma sta ottenendo risultati lusinghieri in Germania, Inghilterra e Italia - principali mercati di riferimento per la vettura. La coupé-cabriolet giapponese è completamente assemblata nel sito produttivo Pininfarina di Bairo.

E poi c'è l'Alfa Spider, italiana al 100%, la cui presentazione alla stampa internazionale si è appena conclusa e che ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per ottenere un grande successo di vendite. Ricordiamo che al suo debutto allo scorso Salone di Ginevra, Alfa Spider è stata nominata Cabrio of the Year, da una giuria internazionale di giornalisti specializzati. L'Alfa Spider è stata disegnata e sviluppata in collaborazione con il Centro Stile Alfa Romeo ed prodotta da maggio presso lo stabilimento Pininfarina di San Giorgio Canavese.

Un'estate firmata Pininfarina...