Due canadesi nel Guinness dei Primati con 38.137 km percorsi

Olio per frittura batte metano. E' successo negli Stati Uniti, dove i due giovani attivisti canadesi Tyson Jerry e Cloe Whittaker sono entrati nel Guinness dei Primati per aver percorso ininterrottamente la distanza più lunga con un'automobile alimentata a carburante alternativo. Il combustibile questa volta non proveniva però da un distributore, ma dalle... cucine dei ristoranti. Tyson e Cloe hanno infatti utilizzato esclusivamente olio vegetale esausto per battere il record precedente di 38.137 km ottenuto nel 2007 dai tedeschi Rainer Zietlow, Florian Hilpert, Falk Gunold e Franz Janusiewicz a bordo di un Volkswagen Caddy EcoFuel alimentato a metano.

Il loro progetto, chiamato "Driven to Sustain", non è però solamente una trovata goliardica, ma un modo per diffondere il messaggio ambientalista nelle scuole di Stati Uniti e Canada e attirare l'attenzione dei media sul problema del cambiamento climatico. hANNO VIAGGIATO per tutto il Nordamerica attraverso un vecchio Mitsubishi Delica, ribattezzato "Veggie-Mobile", con motore diesel (12,5 l/100 km il consumo medio) alimentato con olio vegetale esausto (opportunamente filtrato) che i due hanno raccolto nei ristoranti che hanno incontrato via via sul loro itinerario.

Dopo aver ottenuto il record mondiale i due non arresteranno il loro viaggio, ma continueranno fino a raggiungere 45.000 km, tenendo aggiornati i loro sostenitori attraverso il sito www.driventosustain.ca. Il progetto dei due intraprendenti canadesi ricorda la sfida di Matteo Paraccio e Mattia Sanna, due ragazzi sardi che nel 2008 hanno percorso 1.250 chilometri a bordo di una Fiat Punto 1.7 TD del 1996 alimentata con olio recuperato nei ristoranti.

Olio fritto per carburante: è record negli USA

Foto di: Daniele Pizzo