Splendida! Scusateci, ma in Redazione non abbiamo aggettivi migliori per definire questa nuova Aston. E d'altronde non si potrebbe chiedere di più in termini di resa estetica ad una cabriolet...

La V8 Vantage Roadster è un'auto che farà sognare - non ne abbiamo dubbi - e che dopo le infelici discussioni sul futuro della factory britannica (Ford si è detta ufficialmente intenzionata a venderla), riporta finalmente l'attenzione sul prodotto. E che prodotto!

Questo nuova sportiva sarà presentata al Salone di Los Angeles e dovrebbe arrivare anche sulle nostre strada in tempo per la prossima primavera.

La capote è rigorosamente in tela (a triplo strato e ad apertura elettrica in 18 seecondi), e quando è aperta, ovvero nascosta nel vano posteriore, rende ancora più seducente la linea della Vantage, da qualsiasi angolazioni la si guardi. Filante, pulita e tremendamente proporzionata.

A livello tecnico non si segnalano particolari evoluzioni, a parte l'inevitabile irrigidimento della scocca che comporta un aggravio di peso di 140 kg (da 1.570 a 1.710). Sotto al cofano c'è lo stesso 4,3 litri di cilindrata della V8 Vantage Coupé da 380 cavalli di potenza massima a 7.000 giri/min, 410 Nm di coppia massima a 5.000 giri/min. Per accelerare da 0-100 km/h il tempo è invariato a 5 secondi mentre la velocità massima è di 280 km/h. Il tutto è amministrato da un cambio manuale a 6 marce oppure robotizzato, se si sceglie il nuovo Sportshift a 6 rapporti con comandi al volante.

La gommatura è opportunamente dimensionata grazie a pneumatici Bridgestone Potenza 235/45 ZR18 all'avantreno e 275/40 ZR18 al retrotreno, con cerchi da 18 pollici a 10 razze. Pagando un supplemento sono comunque disponibili cerchi da 19" a 7 razze con pneumatici ultraribassati 235/40 e 275/35.
Il resto lo potete vedere (e apprezzare) aprendo le fotografie...

Aston Martin V8 Vantage Roadster preview

Foto di: Alessandro Lago