Dopo Kyron e l'appena rinnovato Rexton II, il Costruttore SsangYong propone una inedita formula di veicolo polifunzionale. Il nuovo Actyon amplia il concetto di flessibilità presentandosi come una vettura polivalente dalle dimensioni e dalle qualità dinamiche ben predisposte alluso stradale/urbano.

Senza dubbio lo stile e l'architettura del nuovo crossover SsangYong sono elementi che spiccano subito all'occhio. Le linee sono innovative e poco si ispirano agli altri modelli della gamma, una caratteristica che fa onore a questo Costruttore che sta dimostrando creatività e iniziativa, in controtendenza rispetto a numerosissime Case che continuano a non voler rischiare, proponendo solo piccole rivisitazioni a propri modelli ormai datati.

Il design del frontale è tra i pochi dettagli che rimangono fedeli al family feeling SsangYong, riconoscibile dalla mascherina a V percorsa delle tre barre cromate e dai proiettori compositi sapientemente inseriti fra il cofano e l'ampio scudo paraurti; quest'ultimo raccorda la bombatura dei passaruota e incorpora i fari supplementari e le prese d'aria.

Nella parte posteriore, molto personale, emerge la linea alta del paraurti nel quale è inserita la sede della targa che esprime una sensazione di robustezza.

Con una lunghezza contenuta sotto i 4 metri e mezzo e sbalzi anteriore e posteriore estremamente ridotti, Actyon ha tutte le carte in regola per risultare agile e flessibile. Il volume del bagagliaio, ad esempio, parte da un minimo disponibile di 321 litri e arriva ad un massimo di 1600 litri di capacità di carico.

Il posto guida di Actyon ha caratteristiche velatamente sportive. Il cruscotto è composto da tre strumenti circolari mentre nella console centrale sono raggruppati l'impianto stereo (di serie in tutte le versioni, con controlli al volante) e i comandi della climatizzazione. I sedili anteriori sono avvolgenti e il posto guida è regolabile in otto posizioni; quelli posteriori sono invece strutturati in modo da accogliere tre persone, oppure due separati dal bracciolo centrale retraibile.

Le versioni di Actyon comprendono modelli a due o quattro ruote motrici. Le motorizzazioni sono il 2 litri diesel common-rail da 141 cv di potenza e 310 Nm di coppia massima e, sul fronte dei benzina, il 2300 cc con 150 cv di potenza e 214 Nm di coppia, entrambe disponibili con trasmissione manuale o automatica.

Per quel che concerne gli allestimenti, alla base si trova il 2 litri diesel a due ruote motrici con allestimento Plus che offre di serie gli airbag frontali, i cerchi in lega da 16", il condizionatore manuale, la radio/CD con comandi al volante, i vetri posteriori oscurati, il volante e la leva cambio rivestiti in pelle e tutti i sistemi elettronici di controllo del veicolo.

Le versioni Premium, con motore diesel o benzina, sono arricchite dagli airbag a tendina anteriori e posteriori, dal condizionatore automatico, dai sedili in pelle, dagli specchietti ripiegabili elettricamente e dai sensori di parcheggio. I soli optional a pagamento sono la verniciatura metallizzata e la trasmissione
automatica a 4 rapporti.

Il listino di Ssangyong Actyon parte dai 23.950 euro della versione 2WD Plus, abbinata al motore 2.0Xdi, mentre per gli allestimenti con trazione integrale si parte dai 24.500 per la 2.3 a benzina e si arriva fino ai 25.950 per la 2.0 Xdi, entrambe in allestimento Plus. Se invece si desidera la più completa versione Premium basta aggiungere 2.200 Euro.

Il nuovo SsangYong Actyon

Foto di: Andrea Farina