La Toyota iQ americana debutta a New York. Verrà lanciata nel 2011

Anche la Toyota iQ ha la sua gemella Scion dedicata al mercato nordamericano che come in Europa andrà ad insidiare la smart. Al Salone di New York il brand giapponese ha infatti presentato la versione definitiva che verrà commercializzata a partire dall'inizio del 2011, ma già anticipata lo scorso anno sempre a New York con la iQ Concept.

Rispetto a questa ha mantenuto la stessa motorizzazione, che non è il 1000 cc 3 cilindri da 68 CV né il 1.3 da 99 CV, ma un quattro in linea 1.3 litri da 90 CV abbinato a una trasmissione CVT che le fa guadagnare la classe antinquinamento Ultra Low Emission Vehicle - ULEV-II. Le differenze si estendono alla carrozzeria, meno appariscente della concept del 2009, ma comunque caratterizzata dalle linee tese e moderne tipiche dell'appeal giovane del marchio Scion. Per via del nuovo stile e delle diverse normative di sicurezza fra Europa e USA la Scion iQ è circa 7 cm più lunga della cugina Toyota iQ, mentre nell'abitacolo (sempre in configurazione 3+1) le modifiche sono solo di dettaglio.

Quando il prossimo anno verrà commercializzata, la Scion iQ sarà equipaggiata di serie con un sistema audio a sei speakers e dieci airbag, compresi gli airbag posteriori esclusivi della city car giapponese. Inoltre sarà disponibile una serie di kit estetici ed accessoristica dedicata, come da tradizione Scion. Il vicepresidente di Scion Jack Hollis presentando la iQ a New York ha definito "minier" e "smarter" il crescente segmento negli USA delle city car. Una allusione sottile alle due avversarie principali che non è passata inosservata.

Scion iQ

Foto di: Daniele Pizzo