Il Presidente USA vuole la "range extended" di GM

Il primo esemplare della Chevrolet Volt non ha fatto in tempo ad uscire dallo stabilimento di Detroit Hamtramck che l'amministrazione Obama ne ha già prenotato 100 esemplari

La prima range-extended prodotta nello stabilimento di General Motors (che l'amministrazione possiede al 60%) non prenderà però subito la via dei concessionari, ma verrà utilizzata dagli ingegneri americani per gli ultimi test in vista del lancio sul mercato previsto per la fine del 2010, un anno prima della cugina europea Opel Ampera.

Oltre alla elettrica di GM il Governo USA raddoppierà nei prossimi mesi la quota di ibride delle sua flotta sostituendo 5.603 vetture con altrettanti modelli a trazione termica/elettrica. Fra questi dovrebbe esserci spazio anche per il Ram ibrido plug-in di Chrysler, mentre non si è ancora parlato di modelli Ford, unico costruttore che non ha beneficiato di aiuti statali. Un caso?

100 Chevrolet Volt per Obama

Foto di: Daniele Pizzo