Negli USA è la versione coupé della Avensis che piace agli studenti

Al Salone di New York, insieme alla Scion iQ, è stata presentata la seconda generazione della Scion tC, in pratica una variante coupé della Toyota Avensis, dalla quale deriva la piattaforma, che viene commercializzata dal 2004 in sostituzione della Celica.

La Scion tC è stata profondamente rinnovata nello stile, adesso molto più sportivo e vicino al family feeling giovane del Marchio americano del quale è la best seller e, sotto il cofano, ha ricevuto un nuovo motore 4 cilindri 2.5 litri da 180 CV che è abbinato al cambio manuale o automatico-sequenziale a 6 rapporti.

Negli USA viene commercializzata in allestimento unico che comprende tetto panoramico, sistema audio a 8 altoparlanti ed ESC, ed è spesso base per personalizzazioni dei tuners americani. E' inoltre una delle vetture più economiche sul mercato (il prezzo del modello attuale parte da 17.770 dollari, 13.300 euro al cambio attuale) e per questo è apprezzata soprattutto dagli studenti, tanto che Forbes nel 2008 le ha assegnato il premio "Best Car for College Students": il 24% dei suoi acquirenti, secondo J.D. Power, rientra nella fascia di età fra i 18 e 22 anni.

Scion tC

Foto di: Daniele Pizzo