Agile, veloce e facile da modificare! Scelta azzeccata

Sportiva, leggera ed essenziale, proprio come piaceva al suo illustre creatore, Colin Chapman. La protagonista a quattro ruote della Loris Bicocchi Academy 2010 è Lotus con due fiammanti Exige 240S con Performance e Sport pack, che prendono il posto dell'estrema KTM X-Bow, compagna di corso degli allievi nell'edizione 2009. Anche se l'obiettivo della Bicocchi Academy è quello di focalizzare l'attenzione dei suoi aspiranti collaudatori sulle singole componenti della vettura (sospensioni, sterzo, telaio, freni) e sui differenti set-up di queste parti, anche il comportamento dell'auto nel suo complesso risulta essere fondamentale, così come le sue prestazioni. Comunicativa, facile e veloce da modificare: queste le doti ricercate da Loris e dal suo staff, caratteristiche che ben si sposano con la Exige 240S, qui presente in allestimento my 2008, come afferma Mike Kimberley CEO del Gruppo Lotus, "un'auto da corsa fatta per la strada".

Per quel che concerne l'equipaggiamento, con la gamma 2008, le Exige sono state dotate di serie di due airbag, per guidatore e passeggero; inoltre, la sportiva di Casa Lotus vanta l'immobiliser, un nuovo allarme ed una chiave dal design e dalle funzionalità totalmente rinnovate. Le vetture della Bicocchi Academy non sono dotate di servosterzo, una caratteristica ormai rara sulle auto moderne, ma assolutamente indicata per una scuola che fa delle "sensazioni senza filtri" un ingrediente fondamentale.

Meno di 940 kg Questa è la massa che il noto 1.8 litri 2-ZZ VVTL-i di origine Toyota deve spingere, un compito che, grazie ai suoi 240 CV e al compressore volumetrico, è svolto in maniera più che consona (il rapporto peso potenza è di circa 3,9 kg/CV). Ridotti anche emissioni e consumi, rispettivamente di 199g/km Co2 e 6,5 litri per 100 Km nel ciclo combinato. La nuova carrozzeria, grazie al frontale ridisegnato da Russel Carr, utilizza poi uno spoiler posteriore più largo e più alto, migliorando il carico aerodinamico alle alte velocità che aumenta da 38 kg a 42 kg rispetto alla precedente versione.

Le prestazioni? Poco importanti ai fini della Bicocchi Academy, ma di sicuro interesse se parliamo di divertimento puro: oltre 240 km/h e uno 0-100 km/h coperto in 4,2 secondi.

Fotogallery: Loris Bicocchi Academy 2010