In sole 3 settimane 3.754 unità ordinate

A neanche un mese dall'avvio delle prenotazioni, la Nissan Leaf ha già raggiunto le 3.754 firme in Giappone. In pratica, la prima auto totalmente elettrica a emissioni zero progettata per la commercializzazione su vasta scala, proposta in Giappone da 30.160 euro (3,76 milioni di yen al cambio attuale), ha già superato, in meno di un mese, il 50% del target di vendita previsto per l'intero anno fiscale 2010 (pari a 6.000 unità).

"Questo brillante risultato è stato possibile grazie al successo tributato a Nissan Leaf dai clienti, che ne hanno riconosciuto e apprezzato le credenziali ecologiche a emissioni zero, il prezzo accessibile e competitivo per un veicolo elettrico e l'avanzato sistema IT", si legge in una nota del costruttore. Curiosa la prima identikit del proprietario "giapponese" di Leaf: nella maggior parte dei casi si tratta di privati (64% vs 36% flotte) che hanno superato i 60 anni di età (35%; contro il 26% di chi ha 50-60 anni; 24% di chi ha dai 40 ai 50 anni; il 13% di chi ha 30-40 anni ed appena il 2% di ventenni e trentenni).

Nissan LEAF: 1,4 mld di dollari per produrla