Ecco come sono stati pensati gli interni del futuro crossover del "Double Chevron"

Al Salone di Ginevra la DS High Rider l'abbiamo vista e apprezzata solo da fuori, con i vetri rigorosamente oscurati. Oggi, a quasi due mesi di distanza, Citroen ha deciso di mostrare anche gli interni del concept che anticipa il secondo modello della linea DS, la DS4. Le informazioni disponibili a margine delle fotografie sono minime e l'unica cosa certa è che l'impostazione generale del prototipo è ormai prossima alla DS4 di serie.

A colpire è la sontuosità degli interni, caratteristica per certi versi tipica in una concept car, ma in linea con il nuovo spirito "DS" che pone il massimo accento sulle possibilità di personalizzazione della propria auto. E allora oggi è difficile dire quanta della pelle che riveste gli interni del prototipo, dai sedili all'ultimo centrimetro quadrato della plancia, sarà impiegata sulla DS4. Da notare poi la punzonatura della stessa sulla porzione destra del cruscotto e sui fianchetti dei sedili (la trama riproduce tanti piccoli "double Chevron") e ancora gli inserti color alluminio. I lettori più attenti avranno comunque notato che impostazione e componentistica ricordano molto la Peugeot 3008, il crossover francese con la quale la DS4 condividerà buona parte della meccanica.

La scritta "hybrid" sul tunnel centrale segnala il tipo di propulsione che muove la concept, ma che equipaggiarà nel 2012 anche una versione di serie della DS4. Si tratta di un'ibrida diesel che mutua l'architettura dagli ultimi sviluppi della tecnologia HYmotion del Gruppo PSA Peugeot-Citroen già anticipata dalla Peugeot 3008 Hybrid 4. La trazione è integrale grazie al motore elettrico che aziona le ruote posteriori, mentre l'asse anteriore è mosso da un tradizionale motore turbodiesel della famiglia HDi.

La Citroen DS High Rider dentro