...quando la Cupra non basta

La già appariscente Seat Leon Cupra di serie è stata ulteriormente incattivita dagli interventi firmati JE Design, un elaboratore tedesco che non si contraddistingue di certo per la discrezione quando si parla di tuning.

Leon Cupra by JE Design enfatizza all'estremo un'estetica vistosa quanto ricercata. Il colore bianco della carrozzeria, ormai un classico quando si parla di auto sportive, mette in risalto con facilità i molti dettagli tinteggiati di nero, come la mascherina del radiatore anteriore o i cerchi in lega che, in questo caso, sono dei "Multispoke by JE Design" da 18 (oppure 19 pollici), con pneumatici dalle misure 225/35 R19.

Il kit estetico montato sulla sportiva iberica apporta cambiamenti notevoli sotto ogni angolazione. Il frontale, in particolare, sfoggia ora uno spoiler dall'inedito design, spigoloso e ricercato, mentre lateralmente, oltre alle abbondanti dimensioni dei passaruota ben riempiti dai cerchi in lega, si notano nuove minigonne. Al posteriore è invece lo scarico a farla da padrone, visto che l'impianto a quattro uscire cromate è un chiaro marchio di fabbrica della JE Design.

Sotto al cofano troviamo il già performante 2 litri TFSI che, partendo dai suoi 240 cv di serie, in questa versione arriva ad erogarne ben 285. Grazie alle modifiche apportate dalla JE anche la coppia cresce, passando da 300 a 385 Nm e di conseguenza le prestazioni migliorano sensibilmente: Seat Leon Cupra by JE Design tocca i 261 km/h di velocità massima (contro i 247 km/h della versione di serie) e accelera da 0 a 100 km/h in 5,9 secondi, mezzo secondo in meno della Cupra da 240 cv. Per ottimizzare anche la dinamica di guida, JE ha abbassato la sua Cupra di 30 mm, offrendo inoltre la possibilità di montare come optional sospensioni a regolazione variabile tra i -35 ed i -65 mm.

Seat Leon Cupra by JE Design

Foto di: Andrea Farina