Prima di storcere il naso e "criticare" (nel senso più vario del termine), ricordiamoci che ci troviamo di fronte alla regina delle elite cars attualmente in produzione, un'auto creata per celebrare l'eccesso.

La Bugatti Veyron, secondi i giudizi di guida diffusi da tester di tutto il mondo, è una vettura eccezionale, sia da punto di vista dinamico che progettuale. I suoi 1.001 CV, a parere di molti, sono incredibilmente intuitivi e facili da gestire (anche ad elettronica disinserita), un dato che rende giustizia ad un progetto più volte criticato già prima della sua nascita. Il prezzo, fissato a circa 1 milione e 100 mila Euro è un monito a quello che può essere considerato l'oracolo dell'automobilismo, un ticket di ingresso necessario per godere, come cliente Veyron, di un trattamento e di una emozione di guida senza dubbio rari.

Alla Bugatti non si sono fermati qui. Infatti, è da poco stata annunciata una nuova serie limitatissima chiamata "Pur Sang", ovvero "Sangue Puro", giusto per sottolineare - come se ancora ce ne fosse il bisogno - che questa vettura appartiene alla più nobile delle categorie.

Lo speciale allestimento riguarda soltanto 5 esemplari di Veyron che, nonostante il prezzo di 1.400.000 Euro (al netto di tasse e consegna), sono stati venduti nelle 24 ore immediatamente successive alla sua presentazione.

Le fantastiche 5, che costano circa 300.000 Euro in più della "normale" Veyron, non offrono modifiche meccaniche o strutturali, ma semplicemente si contraddistinguono per l'assenza di verniciatura esterna: le Pur Sang sono infatti vendute "nude e crude", con tutti i preziosi materiali utilizzati messi in bella vista.

Bugatti Veyron Pur Sang

Foto di: Andrea Farina