Svelati i dettagli tecnici della piccola elettrica inglese

Il famoso progettista e designer Gordon Murray è da tempo impegnato nella realizzazione di una famiglia di city car di nuova concezione, già pensate per il minimo impatto ambientale e l'ottimizzazione del processo produttivo. Dopo una serie di anticipazioni e la realizzazione del prototipo T25 a benzina, la piccola factory inglese annuncia sulle pagine di Autocar i primi dati tecnici ufficiali dell'elettrica Murray T27.

La T27 è concepita congiuntamente da Gordon Murray Design, che si occupa della progettazione e dello stile, e Zytek Automotive che sviluppa un nuovo motore elettrico e il cambio abbinato. Scopo del progetto è quello di proporre una minuscola monovolume con 6 differenti configurazioni di abitacolo e un'efficienza di funzionamento di livello superiore. Per ottenere i risultati voluti è stato previsto il montaggio sul corpo vettura da 680 kg di un motore elettrico da 25 kW (34 CV), alimentato con un pacco di batterie al litio da 12 kWh; in questo modo la Murray T27 è capace di percorrere130-160 km, raggiungere i 106 km/h e accelerare da fermo fino ai cento orari in meno di 15 secondi.

Il programma T27, iniziato 16 mesi fa, è stato per metà finanziato dal Technology Strategy Board del governo britannico (4,5 milioni di sterline, pari a 5,3 milioni di euro) e prevede la costruzione del primo prototipo marciante nell'aprile 2011. Parte fondamentale del progetto è il processo produttivo iStream che prevede la drastica riduzione degli spazi e degli impianti destinati allo stampaggio delle scocche, elemento che dovrebbe rendere più facile la messa in opera in tempi brevi di uno stabilimento Murray-Zytek.

Murray T27: le specifiche

Foto di: Fabio Gemelli