Nella Capitale rimane probabile l'introduzione di quello sulla Roma-Fiumicino

L'ipotesi dei nuovi pedaggi su strade finora gratuite continua a far discutere, soprattutto a Roma, dove il Sindaco Gianni Alemanno, già sul piede di guerra con il ministro Tremonti per le manovre finanziarie su Roma Capitale, ha espresso la propria contrarietà all'idea. "Il Raccordo anulare non sarà a pagamento perché è una strada interna alla città, non sostituibile e abbiamo avuto garanzie dal governo che non verrà applicato il pedaggio", ha detto.

Tuttavia questo resta probabile sulla Roma-Fiumicino (che collega la Capitale all'omonimo aeroporto), dove "potrebbe scattare, anche se cercheremo di evitarlo", come ha spiegato Alemanno, che - senza voglia di scherzare parlando della voragine nei bilanci del Campidoglio - ha detto ai giornalisti: "Nun c'è trippa pe' gatti, come ha detto il sindaco Nathan, ma Roma non è affatto ladrona".