In America si può già ordinare

Si vede e non si vede. O meglio se ne vedono pochi, eloquenti, dettagli. E' il modo migliore per far salire l'attesa fra gli appassionati di un'auto di prossima presentazione. Ed è la strategia di comunicazione scelta da Dodge per la nuova Challenger SRT8, ovvero il remake dell'omonima muscle car americana ispirato dalla Concept del 2006.

Il bocchettone di rifornimento, un cerchione, lo spoiler posteriore, un terminale di scarico e una porzione della calandra anteriore. Quanto basta per accompagnare l'annuncio (ufficiale) che la Challenger sarà presentata al pubblico il 6 febbraio in occasione del Salone dell'Auto di Chicago.

Oltreoceano l'aspettano con ansia tanto che dal 3 dicembre scorso, quando sono state aperti gli ordini, sono state già registrate 4.300 prenotazioni a scatola chiusa.

A febbraio la Dodge Challenger SRT8