E' l'appello di BastaUnAttimo contro le stragi del sabato sera

Torna l'idea della tolleranza zero per chi è al volante. Stavolta però non è l'alcol ad essere preso di mira, ma la droga. A richiamare l'attenzione sulla necessità di maggiori controlli e norme più severe per chi si mette al volante dopo aver assunto sostanze stupefacenti è BastaUnAttimo, la campagna nazionale per la sicurezza stradale e contro le stragi del sabato sera promossa da AssoGiovani e Forum Nazionale dei Giovani. "In questo fine settimana abbiamo assistito alle ennesime tragedie stradali provocate dagli effetti devastanti che le droghe hanno nei guidatori. Davanti a un weekend nero, non possiamo che richiamare la tolleranza zero per chi decide di mettersi alla guida in uno stato psicofisico alterato, cantando che i prossimi fine settimana saranno veramente "bollenti" per il volume di traffico e gli spostamenti vacanzieri", ha detto Carmelo Lentino, portavoce di BastaUnAttimo.

L'augurio è che il testo del nuovo Codice della Strada (in terza lettura alla Camera) venga approvato nel più breve tempo possibile e che sulle strade vengano intensificati i controlli perché solo "nel 2009, in Italia - ha aggiunto Lentino - negli incidenti stradali sono stati registrati un milione di feriti, tra cui 150.000 invalidi permanenti gravi e 20.000 invalidi permanenti gravissimi. Quest'anno nelle prime 16 settimane dell'anno, nelle cosiddette stragi del sabato sera, c'è stato un aumento della mortalità del 27%, purtroppo, in controtendenza con i dati dello scorso anno e circa il 30% sono provocati da stati psicofisici alterati. Occorre intervenire subito perchè far girare sulle strade dei drogati in vista del periodo estivo dove il volume del traffico sarà sicuramente maggiore, è una strage annunciata".